Modifiche alle tariffe cimiteriali: dal 1° gennaio loculi e ossari più visibili aumentano del 10%

Quelli meno visibili diminuiscono del 10%, abbassando così la soglia e garantendo un servizio a prezzo ridotto a chi per necessità o per scelta non può spendere di più

Entrano in vigore dal 1 gennaio 2020 le nuove tariffe cimiteriali. La modifica interessa i loculi e gli ossari e alcune operazioni come la cremazione. L’ultima modifica tariffaria risale al 2011 e ci vedeva ben al di sotto della soglia massima fissata per legge per quanto riguarda le cremazioni, a differenza di molti altri Comuni. Loculi e ossari più visibili aumentano del 10%, quelli meno visibili diminuiscono del 10%, abbassando così la soglia e garantendo un servizio a prezzo ridotto a chi per necessità o per scelta non può spendere di più.

Le cremazioni

Gli altri aumenti significativi riguardano invece alcune operazioni di cremazione, quelle a carico del Comune, per quanto riguarda chi non è residente in città. I padovani non vedranno modificata alcuna tariffa, mentre per i non residenti l’aumento è del 9,20%. Nelle casse Comunali entreranno indicativamente 250 mila euro in più all’anno, ma non andranno a gravare su tutti i cittadini in maniera indiscriminata, ma solamente su chi vuole e soprattutto può spendere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Adeguamento alla legge

«Abbiamo deciso di intervenire sulle tariffe non solo per adeguarci alla legge e alla soglia fissata - commenta l’assessora Francesca Benciolini - ma per poter garantire prezzi calmierati a chi non desidera spendere molto o non se lo può permettere. Nessun aumento generalizzato quindi, ma delle modifiche studiate sulla base delle segnalazioni che in questi anni ci sono arrivate dagli stessi cittadini, che mettono tutti nella condizione di poter scegliere e decidere sulla base delle proprie condizioni economiche e delle proprie volontà. Ci è sembrato corretto rivedere la tariffazione tenendo conto del fatto che non tutti affrontiamo la morte e la sepoltura nello stesso modo e che anche in questa occasione è importante poter scegliere e avere le stesse opportunità. Sono convinta che quando si va ad intervenire su questioni che, volenti o nolenti, riguardano tutte e tutti noi, sia importante farlo tenendo in conto le diversità di ognuno. Mi sembra che le nuove tariffe, frutto di un lavoro importante che ha analizzato quanto accaduto in passato e costruito una proiezione sul futuro, siano in grado di dare risposte a più persone».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Focolaio all'asilo notturno del Torresino: 30 positivi al covid su 82 ospiti

  • Occhio al semaforo: attivata la sperimentazione di un nuovo T-Red a Padova

  • Perde il controllo della sua barca dopo un'onda anomala: muore idraulico padovano

  • Focolaio del Torresino: una persona positiva tenta la fuga, le forze dell'ordine lo bloccano (Video)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento