menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La moglie di Onichini a La Zanzara: «Sentenza folle, provo rabbia, mio marito non è un assassino»

Ospite del programma radiofonico di Radio 24, la signora Sara Scolaro ha dichiarato: «Se avesse voluto uccidere avrebbe sparato un altro colpo. Mai visto un ladro pagare per i furti»

Giuseppe Cruciani durante la puntata de La Zanzara di lunedì 17 dicembre è tornato ad occuparsi del caso di Walter Onichini e la sua vicenda giudiziara che è seguita al ferimento di un uomo, Elson Ndreca, che era entrato nella sua proprietà. 

Situazione

«Credo che ognuno di noi si deve trovare in quella situazione perchè non è una situazione normale. Mio marito non è un assassino, basta guardare la definizione sul vocabolario. Se avesse voluto uccidere davvero avrebbe sparato un altro colpo. Noi non abbiamo tutti quei soldi, non siamo persone che vivono nel lusso. Verso quel ladro provo rabbia e la sentenza mi appare assurda. Non si è mai visto un ladro pagare per i furti, spesso scappano anche quando sparano. Non ho mai visto un ladro risarcire. Non ho mai visto condannare a un risarcimento verso un ladro».A dirlo Sara Scolaro, moglie di Walter Onichini, il macellaio padovano condannato anche in sede di appello per aver ferito con colpi di un fucile a pompa un rapinatore, Elson Ndreca, all'epoca dei fatti 29enne che si era introdotto nell'abitazione del macellaio.

Domanda

Alla domanda di Cruciani di commentare la frase proferita dal marito al termine del processo "mi vergogno di essere italiano", la moglie di Walter Onichini ha commentato «ci può stare no? dopo sei anni ci può stare, credo. Se ne abbiamo la forza, e sto parlando di forza economica, dopo sei anni l'impegno economico è stato importante, andremo avanti anche in terzo grado di giudizio. Certo non possiamo accettare una sentenza del genere». Poi ha aggiunto: «Non siamo mica scesi noi ad andare in cerca di qualcuno - ha aggiunto la moglie di Walter Onichini - noi di notte dormiamo e di giorno lavoriamo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento