menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Molesta una 13enne nella piscina di un hotel di Montegrotto: bagnino condannato

I fatti risalgono al 4 aprile del 2013. I giudici del tribunale collegiale hanno condannato un 46enne di Monselice. L'uomo dovrà anche risarcire la vittima di 10mila euro

Condannato a due anni (pena sospesa), il bagnino 46enne di Monselice accusato di avere abusato sessualmente, il 4 aprile del 2013, di una ragazzina neppure quattordicenne, all'interno delle piscine di un hotel a 4 stelle di Montegrotto Terme, dove l'uomo lavorava. 

I FATTI. La vittima è una minorenne del Ferrarese. All'epoca dei fatti aveva 13 anni ed era ospite, con i genitori, della struttura termale. Qui, la ragazzina aveva raccontato di essere stata molestata da un bagnino nella piscina dell'albergo. Stando a quanto riferito dalla giovane, durante l'ora di pranzo, quando la piscina era semivuota, l'uomo l'avrebbe bloccata in un angolo impedendole di fuggire, per poi palpeggiarla nelle parti intime. Lei a quel punto si sarebbe divincolata fuggendo e andando immediatamente a riferire quanto accaduto ai genitori, che il giorno stesso l'avevano accompagnata alla caserma dei carabinieri per denunciare l'accaduto. Al momento delle molestie in piscina ci sarebbero stati un paio di clienti dell'albergo e un'amica della vittima, ascoltati come testimoni.

LA CONDANNA. Come riportano i quotidiani locali, alla luce di tali testimonianze e, soprattutto, di quella della vittima, i giudici del tribunale collegiale hanno condannato il bagnino, che dovrà anche risarcire la vittima di 10mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento