menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Adesca 20enni e li molesta Arrestato dai carabinieri

Convocato per un colloquio di lavoro un giovane si è trovato davanti un uomo seminudo che lo ha palpeggiato molestandolo sessualmente. Stessa sorte per un altro ventenne al quale l'uomo aveva ordinato una pizza. In zona Specola i carabinieri hanno arrestato un quarantenne italiano per atti osceni e violenza sessuale

Un ragazzo ventenne mette un’inserzione su Portobello per trovare lavoro come assistente per anziani e si vede convocare telefonicamente per un lavoro come porta pizze. In tempi di crisi, si sa, non si dice mai di no, e il giovane accetta quello che doveva essere l’appuntamento per un colloquio. Ad aprirgli la porta Salvatore P., quarantenne di origine siciliana residente a Padova, che lo accoglie in desabillè e inizia a molestarlo con palpeggiamenti e atteggiamenti decisamente sgraditi al ragazzo che denuncia il fatto ai carabinieri.

LA VICENDA SI RIPETE. Non finisce qui. Stavolta il malcapitato è un ventitreenne slovacco che suona al campanello del molestatore per consegnargli una pizza. Anche in questo caso molestie, anche se di blanda entità, apprezzamenti e atti osceni. Il porta pizze lo riconosce, perché ad un altro domicilio, dove l’uomo dimorava in precedenza, la stessa scena si era già ripetuta.

Salvatore P.

L’ARRESTO. E’ in zona Specola che si sono verificati gli ultimi episodi, a seguito dei quali la compagnia dei carabinieri di Prato della Valle ha arrestato questa mattina il disoccupato quarantenne che vanta alle sue spalle precedenti specifici per atti osceni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento