rotate-mobile
Cronaca Monselice

Picchia la commessa dopo il furto al Lidl: arrestato

E' successo ieri 20 aprile al supermercato di Monselice. In manette è finito un romeno di 54 anni. Nel corso dell'attività di contrasto ai reati predatori e allo spaccio, i carabinieri hanno identificato e segnalato al prefetto tre giovani con la droga

Nella serata di ieri 20 aprile i carabinieri della stazione di Monselice, supportati dalle squadre S.I.O. del 4° Battaglione Veneto di Mestre e dell’unità cinofila del Nucleo di Torreglia hanno svolto un servizio straordinario di controllo nel territorio di Monselice, interessando il centro storico, i principali luoghi di aggregazione dei giovani, e le maggiori arterie viarie della città murata. A seguito dei recenti fatti di microcriminalità che hanno interessato Monselice e le zone contermini, i carabinieri hanno immediatamente adottato le dovute contromisure, potenziando i costanti servizi di controllo del territorio, al fine di prevenire e contrastare il verificarsi di certi eventi che spesso vedono quali protagonisti giovani minori.   

Le principali attività

E' stato arrestato in flagranza di reato per rapina un 54enne di origine romene, il quale dopo aver asportato delle marce presso il supermercato Lidl di Monselice e sorpreso da una delle dipendenti, al fine di guadagnarsi la fuga ha reagito strattonandola e picchiandola. Grazie al tempestivo intervento della pattuglia dei carabinieri l’uomo è stato bloccato e arrestato. Rintracciato e arrestato una 36enne di Abano Terme, in ottemperanza al decreto di revoca di sospensione dell’ordine di esecuzione per la carcerazione e ripristino dell’ordine medesimo, emesso dalla Procura della Repubblica di Cagliari. La donna arrestata e tradotta presso il carcere di Verona, dovrà scontare una pena di 5 mesi di reclusione per il reato di tentato furto in concorso, per i fatti commessi a Quartucciu (Cagliari) nel 2014. 

Bloccato in flagranza un rapinatore romeno

I numeri

Il servizio di prevenzione ha consentito di controllare 38 persone, 3 esercizi pubblici e di segnalare all’autorità prefettizia 3 persone per uso di sostanze stupefacenti. Nello specifico, nel corso del servizio sono stati identificati tre giovani trovati in possesso di hashish, rispettivamente: un 16enne di Baone trovato in possesso di 3,3 grammi, un 23enne di San Pietro Viminario trovato in possesso di 0,5 grammi e un 17enne di Maserà di Padova trovato in possesso di 12 grammi. Costante è l’impegno dei carabinieri di Monselice che negli ultimi giorni, impegnati costantemente nel controllo del territorio hanno ottenuto brillanti risultati, dove lo scorso mercoledì hanno arrestato in flagranza di reato un 26enne marocchino responsabile di una rapina consumata presso il negozio “New look market” di via degli Orti, a seguito della quale il giovane, grazie al tempestivo intervento della pattuglia dei carabinieri dopo un rocambolesco inseguimento a piedi è stato arrestato e assicurato alla giustizia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la commessa dopo il furto al Lidl: arrestato

PadovaOggi è in caricamento