Alessandro Zan
Cronaca

Monselice, ragazza sviene sul treno sovraffollato ma non può ricevere soccorsi. Zan (PD): “Zaia responsabile, sua politica ha miseramente fallito”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

"Quanto è accaduto sul treno pendolare Monselice-Padova, dove ieri mattina una ragazza è svenuta e non è stato possibile soccorrerla a causa del sovraffollamento del convoglio, è sintomo di come la politica di Zaia anche sui trasporti abbia miseramente fallito".

Lo dichiara Alessandro Zan, deputato veneto del Partito Democratico.

LEGGI LA NOTIZIA: DONNA SVIENE SUL TRENO AFFOLLATO IL MEDICO NON RIESCE A RAGGIUNGERLA

"Una situazione invivibile di cui l'amministrazione regionale è pienamente responsabile: il Veneto in questi anni ha voluto investire solo su gomma e cemento," accusa il parlamentare, "senza minimamente spendere un euro per il potenziamento del trasporto pubblico regionale in maniera sostenibile. Il risultato? Stazioni fantasma, una metro di superficie mai realizzata - pensare che manca ancora un collegamento tra Padova e l'aeroporto! -, vagoni che sono diventati carri-bestiame dove la dignità dei cittadini viene continuamente calpestata. Una situazione da terzo mondo" prosegue Zan, "che mette seriamente a repentaglio la salute e la sicurezza dei tanti pendolari e in particolar modo di anziani e disabili, costretti ad affrontare veri e propri viaggi della vergogna. Presenterò un'interrogazione al ministro Lupi" conclude il deputato, "sollecitando un intervento urgente del Governo per fermare questo scempio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monselice, ragazza sviene sul treno sovraffollato ma non può ricevere soccorsi. Zan (PD): “Zaia responsabile, sua politica ha miseramente fallito”

PadovaOggi è in caricamento