Montagnana: il Covid si porta via Gianluca Tomagnin

Era ricoverato all'ospedale di Schiavonia il noto ristoratore di Montagnana. Lascia la moglie Cristina, la figlia Giulia e la sorella Federica, oltre ai genitori Francesco e Luciana

Gianluca Tomagnin

Era titolare della Caffetteria Enoteca Tomanin in piazza Vittorio Emanuele II, uno dei locali più conosciuti, frequentati e apprezzati di Montagnana. Aveva lavorato fin da ragazzo, non appena terminati gli studi, nel bar enoteca a Montagnana, gestito prima dai nonni e poi dai genitori. Era ricoverato all'ospedale di Schiavonia, dove la sera del 15 novembre è deceduto. Lascia la moglie Cristina, la figlia Giulia e la sorella Federica, oltre ai genitori Francesco e Luciana. 

Passione

Gianluca Tomanin, socio Confcommercio, aveva pensato bene di lanciarsi nell’avventura di aprire anche il ristorante, nella cui gestione si erano unite la moglie e la figlia. E tanta passione è sempre stata premiata dai clienti affezionati che apprezzavano la qualità della cucina e dell’enoteca, oltre ad apprezzare in lui il grande cuore, la gentilezza e l’umanità. «Lascia un grande vuoto, nel silenzio di questi giorni», le parole di cordoglio dei vertici di Confcommercio. In tantissimi stanno lasciando messaggi e ricordi sui social dopo aver appreso la triste notizia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Investito in bicicletta dal rimorchio di un camion: 14enne in fin di vita

Torna su
PadovaOggi è in caricamento