rotate-mobile
Cronaca Montegrotto Terme

Mortandello: «Daremo a Montegrotto ordine, armonia e coerenza»

Il primo cittadino ha illustrato i progetti in rampa di lancio: nascerà un vero centro, con una porta di ingresso, luoghi di aggregazione potenziati e pensati per le varie fasce d’età, a misura di cittadino e di turista

Un vero centro per Montegrotto Terme, con una porta di ingresso, luoghi di aggregazione potenziati e pensati per le varie fasce d’età, a misura di cittadino e di turista, con una mobilità prevalentemente ciclopedonale dove le auto saranno poche e dovranno andare molto piano. Il masterplan Montegrotto 2050 redatto dallo studio Cappochin su incarico della Giunta sampietrina è un lavoro ambizioso che raccoglie l’impegno dell’amministrazione degli ultimi anni per dotare il Comune degli strumenti di pianificazione e programmazione territoriale e allo stesso tempo guarda avanti per creare una cornice su cui innestare le iniziative di rigenerazione urbana secondo i principi della cosiddetta «urbanistica tattica», dove lo spazio viene rimodulato per creare occasioni di socialità e la mobilità mette la centro la vita sociale dei cittadini. 

Il sindaco

«Il fine - spiega il sindaco Riccardo Mortandello - è di dare a Montegrotto quel che oggi manca: ordine, armonia e coerenza. Puntiamo a farlo in un processo concertato con i privati che investiranno nel nostro territorio. Il masterplan è la guida, la regia pubblica, affinché chi vuole investire abbia una cornice di riferimento sulla quale fare proposte». E ancora: «Stiamo facendo - prosegue il sindaco - quello che avrebbero dovuto fare le amministrazioni decenni fa: un disegno per uno sviluppo armonico di Montegrotto Terme che rappresenta anche da un punto di vista politico una visione seria, precisa e coerente con la destinazione turistica e termale. Fino ad oggi progetti poco ambiziosi, sviluppati a macchia di leopardo ci hanno fatto perdere decenni in termini di competitività urbanistica nel confronto con le altre destinazioni termali. Ora le iniziative, anche private, dovranno essere guidate da questo piano che porterà a una crescita del valore non solo delle attività commerciali ma anche delle abitazioni. Finalmente il rapporto tra amministrazione pubblica e privati sarà guidato dalla tutela dei reciproci interessi, indirizzando anche gli investimenti privati a vantaggio della collettività»

I dettagli

L’area di progetto si estende lungo via Roma e arriva a considerare piazza Mercato da un lato e il Duomo dall’altro. «Il masterplan sarà la guida per trasformare passo dopo passo - afferma l’assessore alla rigenerazione urbanistica Luca Fanton - un luogo che non ha carattere, in un un vero centro città attrattivo e a misura di cittadino e turista, a partire dalla mobilità. Le proposte di intervento prevedono di spostare il traffico di attraversamento all'esterno del centro cittadino, creando nuove aree pedonali che ricolleghino le centralità e favoriscano la mobilità lenta e sostenibile. L’asse stradale principale del centro, diverso per colore e materia, avrà un uso misto e condiviso, dove i veicoli che passeranno dovranno rispettare il limite dei 10 o dei 30 km all’ora a seconda delle tratte. In questo modo sarà la mobilità ciclopedonale ad essere protagonista». 

Piazza Roma

La nuova viabilità che toglierà il traffico dal centro consentirà un ridisegno complessivo di piazza Roma.  I nuovi spazi ospiteranno attività flessibili che seguiranno la stagionalità e valorizzeranno le attività commerciali di prossimità. I punti di interesse saranno collegati da un percorso coperto. L’ex asse stradale principale diverrà suolo a servizio del cittadino, con una sezione a livello unico e una pavimentazione differente per colore e matericità; il nuovo aspetto della carreggiata verrà accompagnato da limiti di velocità ridotti a 10 km/h in via Roma, e a 30 km/h in viale Stazione. Questi nuovi limiti disincentiveranno l’uso dell’automobile favorendo il trasferimento del traffico di attraversamento e favoriranno il cambio di percezione della strada sia per gli automobilisti, sia per i pedoni. Il primo tratto di viale Stazione diventerà un boulevard commerciale. Infine, davanti all’accesso principale del Duomo ci sarà una grande scalinata che permetterà l’accesso direttamente da Via Claudiana. 

Piazza Mercato e nuova area residenziale 

Piazza Mercato verrà riqualificata per diventare un luogo di incontro: le aree verdi verranno regolarizzate inserendo percorsi coperti per una migliore fruibilità. I percorsi pedonali  diventeranno viali commerciali ideali per ospitare mercati all’aperto o eventi pubblici, con spazi versatili. Il parco pubblico a sud dell’area dedicata al mercato sarà riqualificato con la sistemazione dei percorsi e l’inserimento di aree attrezzate per il gioco.  Nella parte nord-ovest dell’area si prevede di inserire un lotto residenziale di densificazione. 

Area sud-est Tergesteo e ampliamento scuola Vivaldi 

Nell’area a sud-est dell’Hotel Tergesteo, oggi in disuso, è prevista un’importante azione di riqualificazione con percorsi pedonali e ciclabili in un contesto di verde pubblico e alcuni edifici  per «densificare» il centro cittadino. Lo spazio di pertinenza della scuola Vivaldi, che oggi non ha aree verdi, verrà ampliato con un giardino attrezzato e una palestra che potrà essere utilizzata anche da fruitori esterni. 

Area “Cristallo” porta di ingresso alla città e connessione con piazza Mercato 

La demolizione di alcune strutture dismesse consentirà il ridisegno della viabilità con l’inserimento di una nuova grande rotonda all’ingresso della città. Nell’area sorgerà anche un nuovo parco pubblico, con un’area attrezzata per lo sport e uno skatepark. Nell’area dell’Hotel Cristallo, che verrà demolito, si inserisce la previsione di un nuovo supermercato, coerentemente con le manifestazioni di interesse pubblico pervenute al Comune.

Nuovo parcheggio 

Ci sarà un nuovo parcheggio scambiatore decentrato rispetto all’asse carrabile principale e accessibile con l’automobile da via Caposeda, in un’area strategica per alleggerire il traffico nelle zone centrali garantendo ai cittadini la possibilità di accedere ai servizi con facilità grazie alla sua posizione prossima al centro cittadino. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mortandello: «Daremo a Montegrotto ordine, armonia e coerenza»

PadovaOggi è in caricamento