Bagnoli, muore di anoressia, i genitori denunciano l’Uls 17 alle “Iene”

Un lungo servizio di Nadia Toffa su italia Uno racconta la storia della 24enne che si è tolta la vita lo scorso luglio dopo essere scappata dall'ospedale di Este. I genitori: "L'hanno lasciata scappare"

Ad uccidere Sara, la 24enne morta di anoressia l’estate scorsa a Bagnoli, non sarebbe stata solo la malattia. La denuncia dei genitori, che accusano i servizi sanitari dell’Uls 17, è arrivata fino ai microfoni delle “Iene” su Italia Uno, in un lungo servizio firmato da Nadia Toffa.

LA VICENDA. L’inviata aveva conosciuto la giovane qualche mese prima, allertata da una segnalazione che la voleva costretta a elemosinare per le strade, scoprendo invece la drammatica storia di una vita completamente assorbita da una malattia terribile. A fine luglio il tragico epilogo: Sara, scappata due volte dall’ospedale di Este dove era stata ricoverata tramite trattamento sanitario obbligatorio, si è tolta la vita ingerendo della soda caustica.

IL SERVIZIO DELLE "IENE" SULLA STORIA DI SARA

LA DENUNCIA. Tornata sul posto dopo la notizia, Nadia Toffa ha raccolto lo sfogo dei genitori, che da dieci anni lottavano per sottrarre la figlia alla malattia. "Sapevano che Sara sarebbe scappata – afferma il padre – mi domando perché non l’hanno controllata e l’hanno lasciata libera di andarsene". Davanti alle telecamere delle “Iene”  il direttore sanitario dell’Uls 17 Ennio Cardone non ha voluto dare spiegazioni: "È una vicenda complessa, ne parlerò con i genitori". Ma la famiglia è ancora in attesa e nel frattempo annuncia un’azione legale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Questa cosa non dura due settimane, abbiamo un progetto che arriva a maggio 2021»

  • Coronavirus, il prof. Ursini difende Andrea Crisanti: «Parole sgradevoli dal professor Palù»

  • Coronavirus, Zaia: «Ho l'impressione che questo Dpcm sia solo un "riscaldamento a bordo campo"»

  • A piedi lungo la tangenziale, giovane viene investito all'alba: è grave

  • Incidente a Legnaro, investito un pedone sulle strisce: portato in ospedale con codice rosso

  • Coronavirus, Zaia: «Entro lunedì una nuova ordinanza con restrizioni leggere anti-assembramenti»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento