Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Selvazzano Dentro / Via Argine Sinistro

Le acque del Bacchiglione restituiscono un corpo. Accanto l'auto abbandonata

Tragico rinvenimento nel pomeriggio di giovedì lungo il corso d'acqua all'altezza del territorio di Selvazzano. La vittima è di sesso femminile. Non si esclude il gesto estremo

Il corpo senza vita di una donna è stato restituito nel pomeriggio di giovedì dalle acque del fiume Bacchiglione a Selvazzano.

Il recupero

Il drammatico ritrovamento è avvenuto attorno alle 14.30, circa duecento metri a valle del ponte della Libertà che unisce via Roma e via Vittorio Emanuele III. Lungo l'argine destro l'attenzione di una pattuglia della polizia locale è stata attirata da un'utilitaria parcheggiata sullo sterrato, senza nessuno a bordo. Avvicinatisi per un controllo, i vigili hanno scorto nel fiume ingrossato dalle abbondanti piogge un corpo immobile. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Sarmeola e i vigili del fuoco oltre al personale sanitario, avviando le operazioni di recupero. Una volta issato sulla riva, si è appurato trattarsi del cadavere di una donna di mezza età, per la quale i tentativi di soccorso e rianimazione sono stati inutili.

La vittima

La vittima è una sessantenne italiana residente in provincia. Secondo i primi elementi raccolti dagli inquirenti non è possibile escludere il gesto estremo. La donna sarebbe infatti giunta autonomamente fino all'argine a bordo dell'automobile rinvenuta parcheggiata, intestata a lei stessa. Per fare completa chiarezza sull'accaduto l'autorità giudiziaria ha disposto il trasferimento della salma all'obitorio dell'ospedale di Padova dove sarà sottoposta all'esame autoptico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le acque del Bacchiglione restituiscono un corpo. Accanto l'auto abbandonata

PadovaOggi è in caricamento