menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La vittima (fonte Facebook)

La vittima (fonte Facebook)

Un "volo" di 120 metri in montagna Muore 25enne di Camposampiero

La ragazza, mercoledì, ha perso la vita dopo essere precipitata da un'alta parete panoramica nel Gruppo del Sengio Alto. Il compagno ha invano chiamato i soccorsi, ma per la giovane non c'è stato nulla da fare

Un volo da un'altezza di 120 metri metri che non le ha lasciato scampo. Si è trasfomata in tragedia, mercoledì, l'escursione di una coppia di padovani, nel territorio di Recoardo Terme, nel Vicentino. Francesca Vedovato, 25 anni, di Camposampiero, ha perso la vita dopo essere precipitata dal Coston della Sisilla, un'alta parete panoramica nel Gruppo del Sengio Alto, poco distante dal rifugio Campogrosso.

MORTA UNA 25ENNE. Attorno alle 13, il soccorso alpino di Recoaro-Valdagno è stato allertato dal 118, chiamato dal compagno della giovane, che si trovava con lei al momento dell'incidente. I due erano saliti sulla Sisilla, una parete alta 120 metri, la cui cima è raggiungibile agevolmente lungo un sentiero che termina con un breve tratto attrezzato, dove si trova una statua della Madonna circondata da corde di protezione.

PRECIPITA PER 120 METRI. La coppia si era poi spostata su uno spuntone di roccia lì vicino ma, al momento di percorrere a ritroso i due o tre scalini di roccia, la ragazza è scivolata, rotolando per alcuni metri e precipitando nel vuoto fino alla base. Purtroppo l'intervento dell'elicottero di Verona emergenza si è rivelato inutile: il medico, sbarcato nelle vicinanze, ha potuto solamente constatare il decesso della donna. Ricomposta e imbarellata, la salma è stata trasportata a spalla dai soccorritori per circa 300 metri fino al passo, per essere quindi affidata al carro funebre. Sul posto anche i carabinieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento