menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il recupero della salma lungo il Bacchiglione

Il recupero della salma lungo il Bacchiglione

Il Bacchiglione restituisce un corpo: è la mamma di Bovolenta scomparsa lunedì

Il cadavere della cinquantenne Roberta Girotto è stato recuperato giovedì lungo l'argine a poca distanza dal paese da cui si era allontanata tre giorni prima

Si è conclusa con il ritrovamento del cadavere la scomparsa di Roberta Girotto, 50enne madre di tre figli sparita nel nulla la mattina di lunedì dalla sua abitazione di via Drigo a Bovolenta.

Il recupero

Il tragico ritrovamento è avvenuto nel primo pomeriggio di giovedì in via Argine Sinistro nelle acque del fiume Bacchiglione. Sul posto i carabinieri della compagnia di Piove di Sacco con gli uomini della protezione civile e personale dei vigili del fuoco che, avvistata la salma, l'hanno riportata a riva e ricomposta avvertendo l'autorità giudiziaria. Avvenuto il riconoscimento, il corpo è stato messo a disposizione dei familiari. La pista investigativa privilegiata è quella del gesto estremo.

La scomparsa

Roberta Girotto si era allontanata da casa alle 8 del 20 gennaio, dopo essere stata a cena con amici la sera precedente. Alcune telecamere l'avevano ripresa circa venti minuti più tardi in via Verdi e via Risorgimento, poi per tre giorni di lei non si sono avute notizie fino al tragico epilogo odierno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento