Un corpo riaffiora dal canale. Il deambulatore abbandonato prima della tragedia

Sarebbe un gesto estremo la causa della morte di un'anziana residente a Trebaseleghe. Nel tardo pomeriggio il ritrovamento dell'apparecchio ha fatto scattare l'allarme

Le ricerche durante la notte

É uscita di casa a piedi, sostenendosi con il deambulatore che ha poi abbandonato prima di congedarsi dal mondo nelle acque gelide del Draganziolo. Questa l'ipotesi dei carabinieri in merito all'improvvisa morte di S.M., 78enne ripescata esanime la notte scorsa dal canale che attraversa Trebaseleghe.

Il ritrovamento

L'allarme è scattato la sera di mercoledì, quando alcuni passanti hanno notato il deambulatore lungo la strada nella zona di via Ronchi e via Battaglia. Della persona che lo avrebbe dovuto utilizzare non v'era però alcuna traccia e il buio era ormai fitto. Un ritrovamento decisamente strano, specie perché da qualche ora mancava all'appello l'anziana donna, che proprio grazie a un supporto come quello riusciva a camminare seppur con fatica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il recupero del corpo

La macchina delle ricerche si è messa tempestivamente in moto, richiamando sul posto personale dei vigili del fuoco, del Suem e i volontari sotto la guida dei carabinieri. La base delle ricerche è stata istituita poco lontano dal ristorante Baracca Storica Hostaria con le squadre fin da subito concentrate nello scandagliare gli argini del canale. Il peggiore dei timori si è concretizzato poco prima dell'una di notte, quando i pompieri hanno recuperato una salma dalle acque la cui temperatura sfiorava gli zero gradi. Temperature che, una volta caduta in canale, non hanno lasciato scampo alla vittima. In breve tempo è arrivata la conferma: il corpo apparteneva a S.M., di origine croata ma da tempo residente a Trebaseleghe. Per gli inquirenti si tratterebbe di un caso di suicidio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoravano in nero e percepivano il reddito di cittadinanza: scoperti dalla guardia di finanza

  • Tragedia nell’Alta Padovana: malore improvviso, 16enne perde la vita

  • «Il suo reparto è in lutto con noi tutti»: infarto fatale per Elena, 39enne infermiera padovana

  • Ex seminario Tencarola venduto a società bergamasca

  • Vaccino anti-Coronavirus, pronta a partire la sperimentazione in Veneto: l'annuncio della Regione

  • Il sorpasso azzardato causa lo scontro tra auto: un ferito elitrasportato in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento