rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca Tribano

La Bassa piange la morte di Catia Pistore, vinta da un male incurabile

Gestiva insieme al marito Luca un banco di abbigliamento per bimbi e ragazzi che girava per tutti i mercati del territorio, dove era molto conosciuta

Si è spenta dopo aver lottato strenuamente con un male che non le ha lasciato scampo: è scomparsa Catia Pistore Tresin, 50enne di Tribano, che gestiva insieme al marito Luca un banco di abbigliamento per bimbi e ragazzi che girava per tutti i mercati del territorio, dove era molto conosciuta.

Catia

Catia Pistore Tresin si era anche sottoposta a un intervento chirurgico, ma la grave malattia che aveva scoperto meno di un anno fa ha avuto comunque la meglio, gettando nello sconforto l'intera comunità di Tribano. A partire dal sindaco Massimo Cavazzana, che su Facebook le ha dedicato un toccante ricordo: «Ciao Catia. Penso a te e un fiume di ricordi mi attraversano la mente: le molteplici esperienze fatte insieme alle nostre ragazze, il tuo splendido dolce carattere, ponderato, attento, semplice, generoso. Grande è la tua comprensione di mamma. Proprio per le tue ragazze hai combattuto, in silenzio, senza alcun lamento, proprio come una vera guerriera. Hai saputo affrontare situazioni difficili grazie alle strardinarie energie che neppure il destino ti ha sottratto con l'aiuto di Luca, Camilla e Angela. La tua perseveranza e la tua bontà d’animo non costruita ci insegnano molto. Grazie Catia per la tua testimonianza di vita fatta di bontà, umiltà, discrezione, speranza e tanto amore». Oltre al marito Luca, Catia lascia le figlie Angela e Camilla: i funerali oggi, giovedì 13 ottobre, alle ore 16 nella chiesa di Tribano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Bassa piange la morte di Catia Pistore, vinta da un male incurabile

PadovaOggi è in caricamento