menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morte improvvisa giovanile, le novità scoperte da giovani precarie

La svolta nella ricerca sulle cause proteiche e a livello di Dna della patologia della cosiddetta 'morte improvvisa', che ha causato la scomparsa improvvisa anche del calciatore Morosini, è arrivata grazie alla ricerca di un gruppo di 30enni ricercatrici precarie

Si chiama cardiomiopatia aritmogena del ventricolo destro, ed è la malattia ereditaria che colpisce persone sotto i 35 anni di età, come accaduto ad esempio al calciatore Morosini o al pallavolista Bovolenta.

IL TEAM. La svolta nella ricerca sulle cause proteiche e a livello di Dna della patologia è stata resa nota nei giorni scorsi, ma quello che ancora non si conosceva era il team che ha messo appunto questa scoperta: si tratta di un gruppo di giovani ricercatrici, tutte precarie trentenni, autrici della ricerca assieme ad un'equipe del dipartimento di scienze cardiologiche, toraciche e vascolari.

LA SVOLTA NELLA RICERCA. La scoperta è sensazionale, perché è la prima volta a livello mondiale che si riscontrano mutazioni nella sequenza di questo gene e che sono state associate alla morte improvvisa. Il lavoro dell'equipe padovana è stato pubblicato in questi giorni dall'European Heart Journal, l'organo ufficiale della società europea di cardiologia.


CONGRATULAZIONI LUCA ZAIA. Anche il presidente della regione Veneto Luca Zaia ha voluto fare i complimenti al team di ricercatrici: “Da queste giovani parte un nuovo significativo messaggio ai tanti coetanei che in Veneto hanno la preparazione e le capacità per emergere nei più svariati settori della ricerca. svariati settori della ricerca. Il sostegno a queste importanti realtà non deve mai mancare”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento