Influenza killer a Padova: morto un paziente settantenne, registrato un altro caso grave

Il paziente che ha perso la vita aveva gravi patologie pregresse. L’influenza stagionale in Veneto sta procedendo a rilento rispetto al resto d’Italia

Primo morto per l'influenza a Padova

Due casi - entrambi segnalati dall'Ulss 6 Euganea - di complicanze gravi. Di cui uno mortale: l'influenza stagionale ha causato la prima vittima a Padova.

Il decesso

Si tratta di un paziente settantenne, con gravi patologie pregresse. Il tutto nonostante l’influenza stagionale in Veneto stia procedendo a rilento rispetto al resto d’Italia: lo testimonia il terzo bollettino emesso dalla direzione regionale prevenzione che, nella settimana dal 24 al 30 dicembre, ha rilevato un’incidenza di 2,02 casi per mille abitanti, pari a 9.908 malati nei sette giorni e a 57.046 dall’inizio della sorveglianza, partita il 15 ottobre. A livello nazionale, l’incidenza è a 3,72 casi per mille.

I dati per fasce di età

La fascia di età più colpita in Veneto è quella pediatrica, da zero a 4 anni, con un’incidenza pari a 9,22 casi per mille. Complessivamente, indicano gli esperti del Veneto, l’andamento della curva d’incidenza regionale è al momento molto contenuto rispetto alla maggior parte delle stagioni precedenti, ricalcando maggiormente il trend delle stagioni poi risultate avere i picchi più contenute. E’ ancora presto per prevedere l’intensità complessiva di questa stagione, ma si può ipotizzare che il picco lo si registrerà verso la fine di gennaio e l’inizio febbraio. Osservando i tassi d’incidenza per classi d’età, per la fascia dei bambini (0-4 anni) il tasso di notifica è in netta crescita, arrivando a 9,22 bambini ogni 1.000 (a livello nazionale tale tasso è leggermente superiore e si attesta a 11,14). La seconda fascia pediatrica (5-14 anni) ha registrato un tasso di notifica di 3,49 casi ogni 1.000 (a livello nazionale 4,37), in forte aumento. La classe di età centrale si è stabilizzata nelle ultime settimane, con un valore complessivo per l’ultima settimana di 1,98 casi ogni 1.000 (15-64 anni, a livello nazionale 3,65). La fascia degli anziani (65+) registra valori ancora molto bassi con un tasso d’incidenza di 0,37 casi ogni 1.000 abitanti (a livello nazionale 1,81). Per ogni classe il tasso regionale risulta marcatamente inferiore a quello nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Lutto in questura a Padova: si è spento all'età di 36 anni l'agente delle volanti Michele Lattanzi

  • Coronavirus, Zaia: «Scommettiamo che prima di aprile il virus non se ne andrà?»

  • Violenza in Prato della Valle contro gli agenti di polizia: 4 operatori feriti, 5 arresti

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

Torna su
PadovaOggi è in caricamento