menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si accascia e muore sul colpo: tragedia per un allevatore di 55 anni

E' improvvisamente scomparso Giovani Rizzo, 55 anni, di Gazzo, imprenditore molto noto che si è sentito male nella propria azienda. Il cordoglio di Coldiretti Padova

Lutto a Gazzo per l’improvvisa scomparsa di Giovanni Rizzo: aveva 55 anni ed era socio con il fratello Luigi e il padre Giuliano dell’azienda agricola “Due Olmi”, storico allevamento zootecnico specializzato nella produzione di latte.

Malore fatale

Giovanni è stato colto da un malore martedì pomeriggio, dopo le 18, poco dopo essere rientrato dalla stalla. Immediati i soccorsi da parte dei familiari e subito dopo dal personale sanitario del Suem 118. Ma il cuore di Giovanni, purtroppo, non ha più ripreso a battere. L’allevatore, molto conosciuto come l’intera famiglia in tutta l’area del Destra Brenta, lascia la moglie Stefania e due figlie, oltre alla mamma Giovannina e a due sorelle. Insieme con il fratello Luigi, a cui era molto legato, e il padre Giuliano si occupava da ormai 35 anni dell’allevamento di famiglia, una moderna stalla con bovini da latte, ampliata una decina di anni fa. Il fratello Luigi è stato a lungo dirigente di Coldiretti Padova sia a livello comprensoriale che provinciale, come a lungo lo era stato il papà Giuliano, che ricopre anche il ruolo di presidente della Latteria Sociale Centro Gazzo, storica cooperativa impegnata nella produzione di formaggi, su tutti il Grana Padano Dop, con il latte raccolto dalle stalle della zona.

Dolore

«Siamo scossi e addolorati per l’improvvisa scomparsa di Giovanni – commentano Massimo Bressan presidente di Coldiretti Padova e Andrea Galdiolo, presidente del comprensorio Coldiretti di Piazzola sul Brenta – l’intera Coldiretti si stringe alla famiglia Rizzo in questi giorni di lutto. Siamo tutti increduli per la perdita di Giovanni, una vera e propria colonna dell’azienda di famiglia, un allevatore appassionato e dedito ad un lavoro impegnativo, che sapeva sempre svolgere al meglio, dentro e fuori la sua stalla. Insieme ai familiari ha dato lustro al settore lattiero caseario della nostra provincia, lo ricordiamo con affetto e riconoscenza».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento