menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Travolse e uccise una studentessa Condannato a due anni e 10 mesi

Ventidue mesi per omicidio colposo e sospensione della patente di guida per due anni e mezzo all'automobilista 46enne di Padova che l'11 luglio 2009 falciò Maria Pilar Gomez. Assolto dall'omissione di soccorso

Condannato a due anni e 10 mesi per omicidio colposo l'automobilista, 46 anni, di Padova, che, l'11 luglio 2009, falciò Maria Pilar Gomez. La studentessa spagnola, di 25 anni, dopo due giorni di agonia, morì a seguito del tremendo incidente.

LA CONDANNA. Il giudice Sonia Bergamasco, come riportano i quotidiani locali, ha disposto anche la sospensione della patente di guida per due anni e mezzo. Il conducente è stato invece assolto, assieme al passeggero che era con lui quella tragica notte, dall'accusa di omissione di soccorso.

L'INCIDENTE. Il 46enne aveva travolto la ragazza, che si trovava in bicicletta in via Corrado. Subito dopo il violento impatto, si era dileguato lasciandola sanguinante sull'asfalto. Dopo due giorni il decesso. Era stato il padre dell'automobilista, proprietario della Panda, ad accorgersi delle ammaccature, che il figlio avrebbe imputato ad un presunto atto vandalico. Di qui, la denuncia del padre ai carabinieri e quindi i controlli e la scoperta di tracce compatibili sull'auto con la vittima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento