menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Michele Chinello, una delle due vittime recuperate dall'elisoccorso

Michele Chinello, una delle due vittime recuperate dall'elisoccorso

Tragedia sulle montagne trentine: morti due scalatori padovani

Stavano affrontando la scalata della via Scalet-Biasin, sul Sass Maor: le vittime sono Michele Chinello, 51enne appartenente al soccorso alpino di Padova, e Carlo Gomiero

Una notizia sconvolgente: due scalatori padovani sono morti sulle montagne del Trentino.

I fatti

È successo venerdì 13 settembre sul Sass Maor: ad allertare i soccorsi sono stati i gestori di un rifugio della zona, i quali hanno comunicato il mancato ritorno di alcuni scalatori. L'elisoccorso si è dunque alzato in volo per cercarli trovando due corpi, precipitati nel vuoto da altezza considerevole. Ancora ignote le cause della caduta, ma già in mattinata erano state segnalate scariche di sassi dalla cima della montagna.

La prima vittima

Si conosce il nome di una delle due vittime: si tratta di Michele Chinello, 51 anni. A darne notizia è il soccorso alpino e speleologico veneto, che scrive sul proprio profilo Facebook: "Non vorremo mai scrivere queste righe. La nostra famiglia oggi piange una grande persona. Ieri il nostro Michele Chinello e un suo compagno di cordata hanno perso la vita durante la scalata della via Scalet-Biasin, sul Sass Maor. Michele aveva 51 anni, apparteneva al Soccorso alpino di Padova, era infermiere al Suem di Padova e fino allo scorso anno aveva turnato come tecnico di elisoccorso nella base di Verona emergenza. Ci stringiamo al dolore di sua moglie e dei suoi parenti. Porgiamo le condoglianze ai familiari del suo amico. Ciao Michele"

Michele Chinello-2

La seconda vittima

La seconda vittima è Carlo Gomiero, 30enne originario di Villafranca Padovana ma residente a Bresseo di Teolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento