rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Curtarolo

"No" al rosario in chiesa per il medico di base morto: i pazienti lo pregano da soli

Si ritroveranno alle 20 di martedì i pazienti di Michele Sullo, il medico di base di Pieve di Curtarolo morto una settimana fa per ricordarlo con una veglia di preghiera

Si ritroveranno alle 20 di martedì i pazienti di Michele Sullo, il medico di base di Pieve di Curtarolo morto una settimana fa. Il suo rosario è al centro di alcune polemiche per il presunto rifiuto del parroco di celebrarlo in chiesa. I seguaci del medico per ovviare hanno organizzato la veglia di preghiera nello stesso luogo dove il dottore ha ricevuto i suoi pazienti per tanti anni.

LA VEGLIA DI PREGHIERA

Domenica e lunedì il proprietario del locale adibito a studio medico ha fatto pulire la sala e preparare un tavolo con tanto di tovaglia bianca e una statua della madonna. Una veglia semplice, che permetterà a tutti i pazienti del medico di ritrovarsi per ricordarlo. Chi vorrà partecipare alla commemorazione è invitato a portare con sé una candela da accendere in suo ricordo. Sullo è morto martedì 9 gennaio all’età di 57 anni per una malattia che l’aveva colpito dallo scorso agosto. Per 25 anni è stato il medico di base di Pieve di Curtarolo ed era molto conosciuto. Per il suo rosario era stato chiesto al parroco di Pieve di aprire la chiesa, ma il prete ha risposto negativamente così i fedeli si sono organizzati in autonomia nello stabile di via Marconi dove il medico esercitava.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"No" al rosario in chiesa per il medico di base morto: i pazienti lo pregano da soli

PadovaOggi è in caricamento