menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia della solitudine: anziano disabile veglia tutta la notte la moglie morta in casa

La disgrazia nel quartiere Santa Rita, dove una 65enne è morta per cause naturali davanti al marito infermo che non ha potuto chiamare aiuto. Il cadavere scoperto solo ore dopo

La triste vicenda ha dell'incredibile, poiché la donna è spirata nella serata di sabato e l'anziano marito, pur consapevole della tragedia, non ha potuto allertare i soccorsi fino al mattino seguente.

La vittima

Domenica mattina la polizia è intervenuta in un'abitazione privata in via Ferri, dove una donna di 65 anni è morta per cause naturali davanti agli occhi del marito. Rossella Gambato viveva in un appartamento in zona Santa Rita con il coniuge 80enne, disabile e con gravi problemi agli arti.

Il decesso

Durante la serata di sabato la coppia si trovava sola in casa e la donna, affetta da tempo da diverse patologie, ha chiesto al marito di portarle alcuni cuscini, affermando in più occasioni di "sentirsi morire". L'anziano compagno, nonostante sia quasi impossibilitato a muoversi, è riuscito a recuperare i cuscini e a portarli alla moglie. Solo allora si è reso contro che la situazione era disperata e ha provato ad aiutarla spostandosi con il proprio deambulatore. Nel giro di poco tempo la donna ha smesso di respirare ed è spirata davanti al marito.

La veglia

L'uomo, a causa dei gravi problemi che lo affliggono alle mani, non è stato in grado di usare il telefono per allertare i soccorsi e non ha potuto fare altro che vegliare il corpo della moglie fino alla mattina successiva. La scoperta della tragica scomparsa di Rossella Gambato è stata fatta da una persona che assisteva in casa la coppia, arrivata sul posto per il consueto appuntamento mattutino. All'assistente il marito, scioccato, ha raccontato che la moglie era ormai spirata da molte ore.

Gli accertamenti

All'arrivo degli agenti l'uomo ha confermato di essere stato presente durante il decesso, ma di non essere stato capace di chiamare aiuto. Sul posto anche il personale sanitario, che non ha potuto fare altro che dichiarare la morte della donna per cause naturali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento