menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nel 2016 è aumentato il numero di morti in ambito ferroviario: controlli mirati della polfer

Il 31 gennaio, il Compartimento polizia ferroviaria per il Veneto ha attuato dispositivo avviato su scala nazionale: il bilancio è di 140 controlli eseguiti e di 12 sanzioni elevate

Da una lettura dei dati statistici su base nazionale, si è riscontrato, nell’anno 2016, un preoccupante incremento del tasso di mortalità in ambito ferroviario. Tali incidenti, in gran parte, sono derivati da comportamenti impropri o anomali, come l'attraversamento dei binari, la salita o la discesa da convogli in movimento, l'indebita presenza sulla linea ferroviaria o oltre la linea gialla di sicurezza, l'attraversamento di passaggi a livello chiusi o in movimento.

CONTROLLI MIRATI. Il Compartimento polizia ferroviaria per il Veneto, attuando un dispositivo disposto dal Servizio polizia ferroviaria su scala nazionale, ha predisposto, per il 31 gennaio scorso, mirati controlli tesi ad arginare tale fenomeno e allo stesso tempo a dare un forte segnale di presenza e attenzione, concentrandosi prevalentemente in zone che sono state in passato teatro di incidenti o che, oggettivamente per la loro collocazione, risultano essere più di altre interessate dalle criticità in questione. Il bilancio dei dispositivi di servizio approntati, che hanno visto impiegati 80 operatori della polfer, è di 140 controlli eseguiti e di 12 sanzioni elevate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento