menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gli oggetti sequestrati

Gli oggetti sequestrati

Operazione della polizia locale a Mortise: fermato un uomo per detenzione e spaccio

Gli agenti hanno effettuato una perquisizione e hanno trovato denaro, telefono cellulare e stupefacente

Lunedì pomeriggio controllo in un appartamento in zona Mortise per verificare una segnalazione ricevuta relativa a una presunta gestione abusiva di attività di affittacamere.

CONTROLLO. Durante il sopralluogo all'interno di una stanza dell'appartamento, vuota al momento del controllo, gli agenti hanno rinvenuto marijuana in un trolley appoggiato sul pavimento, documenti tra cui una fotocopia di un permesso di soggiorno intestato a un uomo di origine nigeriana che la donna ha dichiarato di riconoscere come la persona che utilizzava la stanza, in modo esclusivo, da oltre un mese. 

COS'HANNO RINVENUTO. A quel punto, gli agenti impegnati nell’operazione di controllo hanno chiamato in supporto alcuni colleghi del reparto polizia giudiziaria – Nucleo Antidroga che hanno verificato di avere già tratto in arresto l’uomo ospitato nell'appartamento, nel 2014, proprio per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Gli agenti hanno quindi proseguito a perquisire la stanza rinvenendo anche un telefono cellulare e 1.800 euro, in banconote di vario taglio, nascoste sotto il materasso. Inoltre all’interno del trolley sono stati trovati 6 sacchetti di nylon, uno di grandi dimensioni e altri cinque più piccoli, contenenti complessivamente 652,73 grammi di sostanza stupefacente, marijuana, e un bilancino di precisione presumibilmente utilizzato per il confezionamento di dosi. Tutti gli oggetti sono stati sequestrati.

IL FERMO. Terminata la perquisizione, una pattuglia che stazionava all’esterno del fabbricato ha notato una persona di origine africana, a bordo di un velocipede, che si aggirava con insistenza nel tratto di strada antistante. Si trattava proprio dell'uomo che occupava l'appartamento che è stato riconosciuto dagli agenti. Fermato e accompagnato nella sede della polizia locale, è stato sottoposto a fotosegnalamento e a perquisizione personale. L'uomo aveva con sé altri due telefoni cellulari e una somma pari a 265 euro che sono stati sottoposti a sequestro. Il pusher è stato sottoposto alle indagini per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento