menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ettore (foto Facebook)

Ettore (foto Facebook)

Ettore non ce l'ha fatta: è morto il cagnolino azzannato dai pitbull a Torreglia

Il meticcio, sabato sera, era a spasso con la sua padrona, una donna al quinto mese di gravidanza, quando è stato aggredito dai due animali. Le sue condizioni erano gravissime

Non c'è stato, purtroppo, nulla da fare per il povero Ettore, il cagnolino sbranato da due pitbull sabato sera, in via Mirabello a Torreglia. A raccontare l'episodio sul gruppo Facebook locale era stata la padrona dell'animale: la donna, al quinto mese di gravidanza, si trovava a spasso con i suoi cani quando, all'altezza del porticato del Comune, i due cagnoni l'avevano assalita.

IL CALVARIO DI ETTORE. Da quel momento, per il meticcio è iniziato un calvario fatto di dolore e interventi: alla clinica veterinaria, è arrivato con l'addome maciullato dai morsi, ed è stato necessario asportare un pezzo di intestino. Fino all'ultimo, i proprietari dell'animale, ma anche tutti coloro che, sul social network, sono venuti a conoscenza dell'accaduto, hanno sperato in un lieto fine che, purtroppo, non c'è stato. Troppo gravi le infezioni seguite all'intervento.

IL DOLORE DELLA PADRONA. "Ettore in mattinata ha iniziato a peggiorare per via delle infezioni e oggi pomeriggio (martedì, ndr), alle 14, ci hanno chiamato dalla clinica perché stava avendo un brutto tracollo - ha scritto la padrona su Facebook - nel tragitto per arrivare alla clinica ha avuto un arresto cardiaco e lo hanno rianimato ma dopo tre ore non ce l'ha fatta. Oggi abbiamo perso un figlio e niente me lo riporterà indietro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento