Studente 17enne muore sotto ai ferri: la tragedia dopo l'operazione tanto attesa

Inaspettate complicanze e una forte emorragia hanno stroncato un giovane di Villafranca, ricoverato per la rimozione di alcune placche metalliche. Sconvolti i compagni di scuola

L'intervento programmato, per poter riprendere al cento per cento le sue tantissime passioni. Un'operazione tanto voluta che ha invece portato alla morte inaspettata di un adolescente. E la famiglia ora vuole chiarezza e giustizia.

L'iter medico

Ha sconvolto un'intera comunità la scomparsa di Daniele Zanon, di Taggì di Sopra, morto a inizio settimana all'ospedale di Padova. Studente all'Enaip di via Ansuino da Forlì, un anno fa era stato ricoverato la prima volta per una complessa operazione che prevedeva l'innesto di due barre sottocutanee sullo sterno, per ampliare la cassa toracica e garantirne il normale sviluppo. Dopo tutte le visite del caso Daniele, che giusto un paio di mesi fa aveva festeggiato il 17esimo compleanno, ha affrontato l'operazione e si è ripreso perfettamente. Sportivo e sempre attivo, era andato sotto i ferri per risolvere un problema congenito che con l'età sarebbe potuto peggiorare. L'intervento era perfettamente riuscito e per 18 mesi ha portato sotto pelle l'impianto metallico, fino all'appuntamento di lunedì 10 dicembre. Quella data era importantissima: nonostante Daniele abbia sempre seguito una vita normalissima e in salute, gli avrebbe permesso di stare ancora meglio, anche nel futuro.

La tragedia

Quella di lunedì pareva un'operazione più semplice della precedente. Invece qualcosa è andato storto, portando alla più tragica delle conseguenze. Durante l'intervento sono sorte delle complicazioni con un'importante emorragia interna e viste le gravi condizioni è stato disposto il trasferimento in un altro reparto dove Daniele è rimasto fino alla mattina di martedì, quando ne è stata dichiarata la morte. Sul corpo sarà eseguita l'autopsia, come disposto dall'ospedale e richiesto dalla famiglia.

Il ricordo

La scomparsa di Daniele ha lasciato attonita la comunità di Villafranca, dove da sempre abitava con i genitori e il fratello, oltre a compagni e insegnanti dell'Enaip. Il 17enne frequentava il terzo anno dell'indirizzo Meccanico e il prossimo giugno avrebbe ottenuto il diploma triennale. «Era un bravissimo studente, i compagni sono rimasti sconvolti e nei prossimi giorni faranno qualcosa per ricordarlo» fanno sapere dall'istituto «Era un bel ragazzo, tranquillo, giovane, positivo, uno studente modello a cui piaceva davvero quello che faceva». Si attende ora il nulla osta per l'organizzazione dei funerali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Dramma nella Bassa: si è tolto la vita Stefano Farinazzo, sindaco di Casale di Scodosia

  • Tra incredulità e gioia: al ristorante Radici di Padova si presenta Martin Scorsese

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Ristorante la sera, discoteca abusiva la notte: dopo il blitz stop ai balli

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento