menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Padre Enzo Poiana

Padre Enzo Poiana

Un malore in acqua a Bibione: è morto padre Enzo Poiana, rettore del Santo

Il religioso è deceduto martedì a mezzogiorno in spiaggia, a causa di un malore che l'ha colpito mentre si trovava sull'arenile, dopo essere uscito dall'acqua

Tragedia, poco dopo le 12 di martedì in spiaggia a Bibione (Venezia): padre Enzo Poiana, rettore della Basilica di Sant'Antonio a Padova, ha perso la vita a causa di un improvviso arresto cardiaco che l'ha colpito mentre si trovava sull'arenile, dopo essere uscito dall'acqua. Inutile l'intervento dei sanitari del 118, che hanno cercato di rianimare il religioso in tutti i modi, compreso un defibrillatore. Purtroppo, tutto si è rivelato vano.

MORTO IL RETTORE DEL SANTO. Padre Poiana, che solo lunedì sera aveva postato sulla propria pagina Facebook un video dei fuochi d'artificio a Bibione, era ospite della casa religiosa Sant'Antonio di Bibione Pineda, dove di trovava per trascorrervi alcuni giorni di riposo estivo. Con ogni probabilità aveva capito che stava per avere un malore. Per questo avrebbe raggiunto il proprio posto per poi distendersi. A quel punto, però, la perdita dei sensi e il decesso. Tant'è che l'elicottero del 118 non ha nemmeno fatto in tempo a raggiungere l'arenile. Al medico sul posto non è rimasto altro che constare il decesso. Sul posto anche una pattuglia della capitaneria di porto.

PADRE POIANA. Padre Enzo era nato a Corona di Mariano del Friuli (Gorizia) il 17 gennaio 1959. Il 2 ottobre 1983 è entrato nell’Ordine dei Frati Minori Conventuali, dapprima a Treviso, quindi a Padova, al Santo, dove ha compiuto l’anno di noviziato, emettendo la professione temporanea il 6 settembre 1986. Nel seminario maggiore Sant'Antonio Dottore di Padova di via San Massimo, ha completato il corso degli studi filosofico-teologici. Dopo la professione perpetua, il 17 novembre 1990, venne ordinato sacerdote nella cattedrale di Gorizia il 7 dicembre 1991 dall’Arcivescovo P. Antonio Vitale Bommarco. Fu di famiglia nelle comunità di Roma San Marco Evangelista, dove esercitò le funzioni di viceparroco, e in seguito, dal 1997 al 2005, nel convento San Francesco di Trieste, ricoprendo l’ufficio di parroco dell’omonima parrocchia. Nel 2005, fu nominato Rettore della Basilica di sant’Antonio e in seguito riconfermato, restando in questo incarico fino ad oggi. Per il suo impegno pastorale è stato nominato Cappellano Conventuale ad honorem del Sovrano Militare Ordine di Malta, Gran Priorato di Lombardia e Venezia, il 5 giugno 2009. Inoltre, per le relazioni intraprese con la Chiesa Greco-Cattolica di Romania, ha ricevuto la Croce pettorale conferita dal Cardinale Lucian Mure?an, Arcivescovo e Metropolita di Alba Iulia e F?g?ra? il 14 marzo 2013, e in seguito elevato alla dignità di Archimandrita.

LA COMUNITÀ DEI FRATI DEL SANTO. La comunità dei Frati del Santo, nell'annunciare "con profonda tristezza" la morte di padre Poiana, ha comunicato che la camera ardente sarà allestita nella Sala del Capitolo – Chiostro della Magnolia. Le esequie saranno celebrate in Basilica, in data da stabilire.

MESSAGGI DI CORDOGLIO. La notizia della morte improvvisa di padre Poiana ha profondamente scosso la comunità religiosa padovana e non solo. Sulla pagina Facebook del religioso sono comparsi numerosi messaggi di cordoglio, compreso quello del sindaco di Padova Massimo Bitonci. 

BITONCI. "Apprendo con dolore e sconcerto la notizia della prematura scomparsa di padre Enzo Poiana, rettore della basilica di Sant'Antonio - ha scritto il primo cittadino - cordoglio personale e da sindaco, a nome di tutta la comunità padovana, alla famiglia e alla congregazione dei Frati del Santo. Una grave perdita per la nostra città, padre Poiana era una guida decisa, sicura: punto di riferimento per i valori della nostra società e collettività cristiana".

ZAIA. "Padre Poiana - lo ricorda il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia - incarnava la fiducia e la serenità dell’uomo religioso, l’acutezza dell’uomo di cultura, l’intelligenza imprenditoriale di chi sapeva guidare e tutelare il prestigio di uno dei luoghi simbolo della cristianità. In padre Poiana ho sempre trovato un interlocutore attento e dinamico, capace di coniugare la fede sincera delle persone semplici con una grande dose di capacità organizzativa e di visione del futuro".

SORANZO.  Parole di cordoglio anche da parte del presidente della Provincia di Padova, Enoch Soranzo: "La morte improvvisa di padre Enzo Poiana ci lascia un vuoto immenso. Le sue parole di profonda conoscenza dei fedeli, le sue analisi sempre sincere e rivolte a capire l'animo umano, la devozione per il Santo che gli ha fatto tremare le gambe nell'accettare di diventare guida della Sua comunità, resteranno luce di speranza e conforto in ognuno di noi. Anche a nome di tutta la Provincia di Padova, sono vicino ai familiari di padre Enzo Poiana, alla congregazione dei Frati del Santo e a tutta la comunità cristiana. La sua eredità spirituale e il suo impegno resteranno un faro per tutti i padovani". 

IL RETTORE. "Una grande tristezza: la notizia della morte prematura di padre Enzo Paolo Poiana colpisce l'intera città di Padova e la ben più ampia comunità dei devoti del Santo - sono le parole del rettore dell'Università di Padova, Rosario Rizzuto - a nome mio personale e a nome dell'Università di Padova faccio le mie condoglianze a tutta la comunità dei Frati del Santo, che perde oggi una così importante guida. Padre Poiana era una figura di grande carisma, cultura e visione. Una guida spirituale che sapeva affrontare con forte energia e spirito costruttivo ogni situazione: lascerà un enorme vuoto e un altrettanto grande ricordo di sé".

GIANNI BERNO (PD). "È una giornata davvero molto triste per tutti noi padovani e per tutto il mondo antoniano - ha scritto Gianni Berno, presidente-capo della Veneranda Arca del Santo - subito sentiamo un vuoto umanamente enorme che solo la fede potrà nel tempo colmare. Lo affidiamo ad Antonio per tutto il bene che ha seminato in questa sua vita purtroppo breve. Un abbraccio Enzo". "Padre Poiana incarnava la fiducia e la serenità dell’uomo religioso, l’acutezza dell’uomo di cultura, l’intelligenza imprenditoriale di chi sapeva guidare e tutelare il prestigio di uno dei luoghi simbolo della cristianità. In padre Poiana ho sempre trovato un interlocutore attento e dinamico, capace di coniugare la fede sincera delle persone semplici con una grande dose di capacità organizzativa e di visione del futuro".

COLLEGAMENTO NAZIONALE DEI SANTUARI. "Tutto il Collegamento nazionale santuari rimane senza parole dinanzi alla prematura morte di padre Enzo, un sacerdote, un amico, un fratello, un consigliere che ha guidato con la sua preziosa presenza l'intero Collegamento - a parlare è padre Mario Magro, presidente del Collegamento nazionale dei Santuari, di cui padre Enzo Poiana faceva parte quale Tesoriere - siamo rimasti sconvolti alla notizia, sembra di non crederci. Ma accettiamo la volontà di Dio, il Signore apra a lui le porte del Paradiso e lo ricompensi del bene che ha elargito con i suoi importanti ruoli di pastore e di maestro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento