menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'hotel Leonardo da Vinci e, nel riquadro, la vittima

L'hotel Leonardo da Vinci e, nel riquadro, la vittima

È in gita scolastica a Milano Precipita dal 5° piano e muore

La tragedia domenica mattina fuori dall'albergo Leonardo Da Vinci, nel capoluogo lombardo: a perdere la vita un 19enne del liceo scientifico Nievo di Padova, in visita all'Expo. Da chiarire le cause della morte

Tragedia in gita scolastica a Milano: uno studente 19enne di Padova, Domenico Maurantonio, con la classe 5° E del liceo scientifico Ippolito Nievo, in Lombardia per la visita all'Expo, ha perso la vita. Il ritrovamento domenica mattina attorno alle 8.30 fuori dall'albergo Leonardo da Vinci di via Senigallia, dove la scolaresca alloggiava. La polizia ha riferito che il cadavere è stato ritrovato all'esterno della struttura alberghiera: secondo quanto ricostruito  è precipitato da una finestra, e non da un ballatoio al quinto piano, come si era ipotizzato inizialmente.

SOCCORSI. Inutile l'arrivo sul posto dei medici del 118. Sono stati i suoi compagni di stanza, dopo la colazione, ad accorgersi che non c'era. Una ragazza di 18 anni e un uomo di 57 hanno avuto un malore in seguito alla scoperta del cadavere. Dalla questura riferiscono che il giovane, secondo i primi accertamenti, non era in cura per problemi psicologici, né è stato ritrovato alcun biglietto d'addio, o droga. Domenico Maurantonio, studente del Nievo di Padova muore in gita a Milano: chi era
Gli investigatori escludono l'ipotesi del suicidio. Restano invece aperte le piste dell'incidente o del coinvolgimento di qualcuno nella vicenda. Su quest'ultima ipotesi non ci sarebbero però al momento elementi tali da confermarla.

Potrebbe interessarti: https://www.padovaoggi.it/cronaca/domenico-maurantonio-morto-milano-studente-gita-padova-nievo.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/PadovaOggi/199447200092925

IL GIALLO DEI LIVIDI. Quando il cadavere è stato girato durante l'ispezione del medico legale, sarebbero stati trovati dei lividi su un braccio che non sarebbero compatibili con la caduta, bensì con un contatto, forse una stretta da parte di una mano. Un particolare che non significa di per sé che non possa essersi trattato di una disgrazia, ma che forse qualcuno ha preferito non riferire tutto quello che sapeva. Sul corpo è stata disposta l'autopsia (fissata per martedì) che potrà fare chiarezza anche sulla natura dei lividi. Saranno inoltre effettuati anche gli esami tossicologici, per escludere che il giovane avesse assunto droghe o alcol, ipotesi al momento esclusa.

INDAGINE "CONOSCITIVA". Sull'accaduto, il pubblico ministero Claudio Gittardi ha aperto un'inchiesta "conoscitiva", ovvero un fascicolo iscritto a modello 45, quindi senza ipotesi di reato né indagati.

LA PRESIDE. "Escluderei alcol o droghe dalle ipotesi - ha commentato la preside dell'istituto padovano, Maria Grazia Rubini - Penso che si sia trattato di un semplice malore o comunque di un incidente perché un ragazzo così, come me l’hanno descritto, non lo collego assolutamente a droghe o a eccessi incontrollati. Mi sentirei veramente di metterci la mano su fuoco, era una bravo ragazzo. Molto tranquillo, affidabile e maturo per la sua età".

IL LICEO. Sul sito del liceo Nievo di Padova, è comparso questo messaggio di cordoglio e vicinanza ai familiari del ragazzo: "ll nostro Domenico Maurantonio ci ha lasciato. I suoi compagni e tutti i gli studenti, i suoi professori e tutti i docenti, tutto il personale e la sua Preside Maria Grazia Rubini sono sconvolti e addolorati per questa tragedia e mandano il loro abbraccio alla sua famiglia". Lunedì mattina, è stato poi ricordato con un minuto di silenzio dall'istituto. "Di una cosa siamo certi tutti - ha aggiunto la dirigente Rubini parlando ai ragazzi - quel volo nel vuoto non è stato il risultato di un gesto volontario. Dobbiamo aspettare che la magistratura faccia chiarezza, ma di certo ci dobbiamo stringere assieme come una famiglia e non possiamo permettere a nessuno di parlare di ipotesi e scenari del tutto infondati e incompatibili con Domenico che, come tutti possono confermare, era un ragazzo tranquillo, maturo e affidabile". Venerdì all'istituto arriverà uno psicologo per aiutare gli studenti a superare il trauma.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento