Cronaca

Rinviata a dicembre l'udienza per affidare Galan ai servizi sociali

Come ha spiegato l'avvocato dell'ex governtore del Veneto Franchini, l'udienza è stata rinviata per dibattere l'affidamento dopo l'incontro con il gip di Venezia Giuliana Galasso, previsto per venerdì prossimo

Mercoledì 4 novembre, i difensori di Giancarlo Galan hanno chiesto ed ottenuto il rinvio al 16 dicembre dell'udienza davanti al giudice di sorveglianza per la richiesta dell'affidamento in prova dell'ex governatore del Veneto ai servizi sociali, per il fine pena della condanna che ora sta trascorrendo ai domiciliari.

UDIENZA RINVIATA. Come ha spiegato l'avvocato Antonio Franchini, l'udienza è stata rinviata per dibattere l'affidamento dopo l'incontro con il gip di Venezia Giuliana Galasso, previsto per venerdì prossimo: "Non c'entra il patteggiamento - ha risposto il difensore sulle motivazioni di tale incontro - le questioni sono altre e ne parleremo a tempo debito".

LA VILLA DI CINTO. Non si è espresso, Franchini, neppure sulla vicenda dei water e dei termosifoni portati via da villa Rodella, da cui Galan ha traslocato nelle scorse settimane. La residenza di Cinto gli è stata confiscata a seguito del patteggiamento (2 anni e 10 mesi) nell'ambito della vicenda Mose, per essere messa all'asta e consentire, così, allo Stato di recuperare i 2,6 milioni di euro che l'ex governatore deve restituire. Cosa che al momento è, appunto, inattuabile, date le condizioni in cui è stata lasciata, nonostante l'edificio fosse vincolato dalla Soprintendenza per motivi storico-architettonici.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinviata a dicembre l'udienza per affidare Galan ai servizi sociali

PadovaOggi è in caricamento