Mercoledì, 19 Maggio 2021
Cronaca

Sul furgone con gli scooter rubati Scoperto il "fornitore" a Sarmeola

Fermato mercoledì, in corso Australia, un veicolo già radiato con a bordo due tunisini. Dentro tre motorini, di cui due rubati a Milano. Perquisito un connazionale di Rubano con altri 4 scooter. Tutti denunciati: ricettazione

Scoperto a Padova, a seguito di un controllo stradale di routine, un traffico di motorini rubati.

IL FURGONE. A scoperchiare il vaso di Pandora una pattuglia della squadra Volanti che, alle 8.30 di mercoledì, ha fermato in tangenziale, lungo corso Australia, un furgone con targa francese con a bordo due tunisini, di 35 e 32 anni, con regolare permesso di soggiorno in Francia. Il mezzo, radiato nel paese di origine e privo di assicurazione, è risultato carico di materiale vario: due vecchi condizionatori, quattro scatole di maschere per aerosol e tre scooter, di cui uno molto datato e altri due risultati rubati a fine giugno a Milano e le cui targhe, rimosse, erano state occultate sotto al tappetino del furgone.

IL FORNITORE. In base a quanto riferito dagli stessi tunisini, che hanno ammesso di stare rientrando in patria con il furgone e il suo contenuto, gli scooter erano stati caricati poco prima dall'abitazione di un connazionale, un 34enne regolare in Italia e residente a Sarmeola di Rubano. A seguito di perquisizione domiciliare, a casa di quest'ultimo gli agenti hanno rinvenuto altri quattro motorini, privi di targa e sulla cui provenienza sono in corso accertamenti per stabilire se oggetto di furto, dato che il nordafricano non è riuscito giustificarne il possesso. Tutti e tre i tunisini sono stati denunciati per ricettazione, mentre i sette scooter, assieme al furgone, sono stati sequestrati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sul furgone con gli scooter rubati Scoperto il "fornitore" a Sarmeola

PadovaOggi è in caricamento