menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Move4free: un'ora di attività fisica gratuita per le persone diversamente abili

Il progetto promosso dall’associazione “Life At Best” è patrocinato dalla Provincia di Padova ed ha come testimonial Davide Meneghini consigliere ed Enrico Gavin.

Un’ora di allenamento gratuito alla settimana con un personal trainer per promuovere l’importanza dell’attività fisica verso le persone diversamente abili. Si chiama MOVE4FREE ed è un progetto promosso dall’associazione “Life At Best” e patrocinato dalla Provincia di Padova. L’iniziativa è stata presentata oggi dal consigliere provinciale Enrico Turrin, dal presidente dell’Associazione “Life At Best” Alessandro Masutti, dal vice presidente Carlo Alberto Vicentini e dai testimonial Davide Meneghini consigliere del Comune di Padova ed Enrico Gavin.

Attività motoria a ogni età

«Come Provincia – ha dichiarato il consigliere Turrin – crediamo da sempre nel valore e nell’importanza di praticare attività motoria ad ogni età. Ciò vale ancora di più per chi è diversamente abile e magari non ha la possibilità o non ha mai provato a fare un po’ di sport. Questa è l’occasione da prendere al volo per mettersi in gioco, uscire di casa e stare meglio sia dal punto di visita fisico che mentale. L’energia e le opportunità di socializzazione che l’attività motoria offre, hanno benefici ineguagliabili. In passato la Provincia ha portato avanti molti progetti legati allo sport e alla disabilità. La riforma delle Province con i conseguenti tagli ai bilanci e alle competenze, non ci ha consentito di portare avanti questi servizi, ma siamo sempre al fianco di associazioni che promuovono l’importanza dell’attività motoria per le persone diversamente abili. L’invito, dunque, è di provare e fare un po’ di movimento tanto più che ci sarà la guida di un personal trainer qualificato». 

Il progetto

Il progetto MOVE4FREE ha lo scopo di promuovere l’attività motoria come strumento fondamentale per lo sviluppo fisico e sociale della persona. La proposta, promossa dall’associazione Life At Best, rivolge il proprio sguardo verso le persone diversamente abili perché l’attività fisica è un elemento di inclusione e di integrazione. «Si tratta di un’iniziativa che intendiamo estendere non solo in tutto il territorio provinciale, ma anche a livello nazionale – ha detto il consigliere comunale e testimonial Meneghini – infatti c’è ancora molto da fare per abbattere le barriere architettoniche. Per questo siamo convinti che poter aiutare le persone diversamente abili ad accedere all’attività motoria nelle palestre, sia uno stimolo fondamentale nel loro percorso di recupero psico fisico». MOVE4FREE si rivolge a tutti quei centri fitness che, tra i propri servizi, propongono il personal training. L’obiettivo del progetto è il coinvolgimento del maggior numero di strutture possibile, perché l’offerta di questo servizio gratuito possa essere ampia e distribuita in modo capillare sul territorio.

AAR_4618-2

Gli utenti potranno accedere gratuitamente alle palestre MOVE4FREE su appuntamento. La seduta di allenamento andrà prenotata attraverso il sito web (www.move4free.it) oppure contattando l’associazione Life at Best via e-mail (lifeatbestasd@gmail.com) o telefono (334/1916958). Ogni singolo utente avrà la possibilità di prenotare al massimo un’ora di allenamento alla settimana e per un periodo di tempo limitato (a discrezione della singola struttura), ciò al fine di garantire l’accesso al servizio al maggior numero di persone. Per chi volesse conoscere più da vicino il progetto o fare una prova pratica, l’appuntamento è al MUSME (Museo di Storia della Medicina in Padova) sabato 29 giugno dalle 9.30 alle 19. Il progetto è reso possibile anche grazie al supporto dell’azienda Criocabin di Teolo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento