menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scoperto a sfrecciare in autostrada a 220 all'ora: aveva la dissenteria, multa annullata

A finire nei guai un manager trevigiano di 44 anni che alla guida della sua Porsche Carrera era stato sorpreso mentre a tutta velocità transitava sulla A4 nel tratto tra Verona e Padova Est. Il giudice ha deciso di annullare la sanzione

Era stato sorpreso nei primi mesi del 2015 mentre a bordo della sua Porsche Carrera sfrecciava a 220 chilometri all'ora sull'autostrada A4 nel tratto tra Verona e Padova Est. A finire nei guai un manager 44enne del Trevigiano.

MULTA. Il comportamento dell'uomo aveva subito convinto la polizia a scattare all'inseguimento. Una lunga corsa a sirene spiegate che terminava solo all'altezza del casello padovano grazie ad un guasto nel funzionamento delle sbarre del passaggio. Gli agenti si sono trovati di fronte l'elegante 40enne che ai poliziotti ha raccontato di essere di ritorno da una cena proprio a Verona. L'alcoltest superava, anche se di poco, il limite di tolleranza di alcol di 0,5: quello riscontrato all'automobilista, infatti, era di 0,6. A quel punto gli uomini delle forze dell'ordine gli hanno inevitabilmente comminato la sanzione di oltre 500 euro, con annessa decurtazione di 10 punti della patente.


NON E' FINITA. Il colpo di scena arriva in questi giorni, una volta presentato il ricorso: l'uomo porta come giustificazione il fatto di aver sofferto di dissenteria proprio nello stesso periodo e il giudice di pace accoglie la sua richiesta. Il disturbo intestinale, secondo lui, infatti, poteva aver alterato in qualche modo l'alcoltest. E la multa gli è stata così annullata. Adesso tocca alla Prefettura: è l'unica che può ribaltare, nuovamente, lo "storico" risultato del procedimento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento