Sigarette, niente cinture e carico pericoloso: stangata per il padre in auto con il figlioletto

Ha dovuto sborsare diverse centinaia di euro per poter proseguire il viaggio un uomo fermato ieri sera nel Piovese a bordo di un minivan. L'abitacolo era invaso dal fumo

Fumare alla guida non è vietato, a meno che a bordo non vi siano dei minorenni. Se poi ci si aggiungono il mancato uso delle cinture, del seggiolino e un carico precario, la multa è assicurata. É quanto successo a un uomo romeno, fermato lunedì sera.

Raffica di infrazioni pericolose

Era alla guida di un van a nove posti insieme ad altri cinque passeggeri, tra cui la moglie e il figlio di due anni. Percorrendo la statale 309, alle 21 è incappato in un posto di blocco della polizia stradale a Codevigo. Il bagagliaio, sedili posteriori e buona parte del pavimento del furgoncino erano occupati da diversi pacchi, ammucchiati senza essere fissati che a ogni frenata rischiavano di finire addosso ai passeggeri, oltre a impedire la visuale dal lunotto. Le persone bordo poi erano tutte senza cintura, compresi l'autista e il piccolo, che non aveva nemmeno un seggiolino come invece previsto dal Codice della strada. A peggiorare la situazione, il conducente e altri adulti stavano fumando, esponendo il bimbo al fumo passivo in un ambiente chiuso.

La multa

Accertato che i documenti dei passeggeri e del veicolo fossero in regola e arieggiato l'abitacolo, tutti sono stati costretti a spegnere le sigarette e allacciare le cinture mentre l'autista assicurava il carico. Prima di poter ripartire l'uomo, di origine romena, ha pagato in contanti i 466 euro di multa redatta dagli agenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione #IoApro: l'elenco di bar e i ristoranti che aderiscono all'iniziativa

  • Andrea Pennacchi: «So taca na machina, ma respiro. Grazie a tutti i medici, sono in buonissime mani»

  • La pasticceria Le Sablon fa servizio al tavolo per #ioapro: prese le generalità a clienti e titolare

  • Famiglia si sbronza per "dimenticare" il parente morto: 17enne sviene, i genitori sfondano la porta del pronto soccorso per farlo curare

  • Solesino: primo comune italiano a dotarsi di un'Alfa Romeo Stelvio per la polizia locale

  • Fermati dalla polizia mentre acquistano cocaina. L'amara sorpresa, sono due agenti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento