menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guida in stato di ebbrezza: volontariato al posto della multa

La pena pecuniaria - rivolta anche a chi è condannato per guida sotto consumo di stupefacenti - tramutabile in ore di lavoro gratuito a favore di enti e associazioni che operano in favore della collettività. Dalle cucine popolari al carcere

Novità per i condannati per guida in stato d'ebbrezza o sotto consumo di stupefacenti che, anziché pagare la multa, potranno svolgere servizio di volontariato in alcune strutture cittadine contribuendo a servizi necessari con le associazioni del territorio.

Il Comune di Padova ha stipulato una convenzione con il Tribunale per tramutare la pena pecuniaria in ore di lavoro – al massimo 60 - non retribuito a favore della collettività.
 
Si potrà collaborare con l'ufficio Nomadi in via del Carmine, l'asilo notturno del Torresino, alla casetta gestita dall'associazione Noi in via Eremitano, le unità di strada, l'associazione Gruppo R che gestisce il centro diurno di via Minio e via Manin, la guardineria del parco Milcovich.
 
Anche la Caritas Diocesana e l'associazione Francescane con i Poveri hanno aderito al progetto: ci sarà da accompagnare i malati all'esterno per le visite mediche. Infine servizio previsto all'Ira di piazza Mazzini, alle cucine popolari, al carcere Due Palazzi.
 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento