Cronaca

Musica troppo alta dall'autoradio Aggredito: è grave, si cerca l'autore

Incolonnata in strada, di rientro da Rosolina, una coppia di padovani è stata avvicinata dal conducente di un altro mezzo che ha scagliato tre cazzotti al ragazzo, di Ospedaletto, finito all'ospedale

L'autoradio a un volume troppo alto. Sarebbe questo il movente scatenante la violenta aggressione subita da una giovane di Ospedaletto Euganeo mentre si trovava in coda di rientro con la fidanzata, di Casale di Scodosia, lo scorso martedì 2 giugno, da una giornata trascorsa a Rosolina, lungo la strada che collega la località di mare rodigina con Porto Caleri. A riferire l'accaduto è la stessa compagna della vittima, che tramite Facebook ha diffuso un appello per trovare testimoni e riuscire a risalire all'identità del responsabile.

LO SPUTO, I PUGNI, L'OSPEDALE. Secondo il racconto della giovane, erano le 18.30 quando, dall'auto che li seguiva, incolonnati, sarebbe sceso uno straniero di origini marocchine "palestrato, con i capelli rasati" che avrebbe chiesto loro di abbassare la musica. Anche se il fidanzato avrebbe subito esaudito la richiesta, lo straniero gli avrebbe sputato in faccia. Sceso dal veicolo, il padovano non avrebbe fatto in tempo a proferire parola, ricevendo tre pugni all’altezza delle tempie e finendo atterrato. A questo punto il marocchino se la sarebbe svignata di gran lena, contromano, a bordo della sua auto, su cui viaggiavano anche una donna e un altro uomo. L'aggredito invece, subito soccorso, è stato operato per un ematoma al cervello all'ospedale di Rovigo, dove si trova ricoverato in gravi condizioni, ma non in pericolo di vita. Dell'episodio sono stati informati i carabinieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Musica troppo alta dall'autoradio Aggredito: è grave, si cerca l'autore

PadovaOggi è in caricamento