menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo Spazio 35

Lo Spazio 35

Nasce Spazio 35: la nuova iniziativa del Centro Culturale Altinate San Gaetano

Il nome di un progetto che assume le caratteristiche di un contenitore di iniziative, attività ed eventi e, allo stesso tempo, di uno spazio fisico, delimitato ma costantemente interattivo con il centro culturale e con la città

Con la chiusura della mostra “Dinosauri. Giganti dell’Argentina”, lo scorso marzo il Centro Culturale Altinate San Gaetano ha potuto disporre delle ampie sale del piano terra, precedentemente destinate a spazio per lo studio che ha accolto centinaia di giovani ogni giorno.

IL PROGETTO. Sono i giovani – comunemente considerati tali fino ai 35 anni – i principali frequentatori del Palazzo di via Altinate: a loro si rivolge il nuovo progetto realizzato grazie al coordinamento del Settore Gabinetto del Sindaco e dell’Ufficio Progetto Giovani del Settore Servizi Scolastici del Comune di Padova. È Spazio 35 il nome di un progetto che assume le caratteristiche di un contenitore di iniziative, attività ed eventi e, allo stesso tempo, di uno spazio fisico, delimitato ma costantemente interattivo con il centro culturale e con la città.

SPAZIO 35. Spazio 35, in linea con gli obiettivi specifici dell’Ufficio Progetto Giovani, ospita attività riguardanti gli ambiti: lavoro, mobilità internazionale, creatività giovanile, formazione e cultura. Tutti realizzati e promossi con la partecipazione delle più importanti realtà operanti sul territorio, dall’Università alle Associazioni di categoria, dagli Enti al Terzo settore. Inaugurato con l’esposizione e i laboratori di InsideComics, in occasione del Festival BeComics, lo spazio al piano terra si è aperto alla città con “Progetti Innovativi”, una serie di attività, workshop e conferenze che coinvolgono, con il laboratorio “I.E.A. MADE”, oltre quaranta studenti della Scuola di Ingegneria Edile-Architettura dell’Università di Padova guidati dal professor Edoardo Narne e che proseguiranno fino al 13 maggio prossimo (vedi la scheda di approfondimento).

INTERVENTI. Gli interventi di promozione della creatività giovanile e l’incentivo alla produzione artistico-creativa sono elementi strategici e parte integrante dei processi di innovazione sociale, culturale ed economica necessari per lo sviluppo della città e della sua comunità. In quest’ottica, l’Ufficio Progetto Giovani vuole dimostrare come il sostegno alla creatività e alla produzione artistica e artigianale giovanile possa generare azioni positive e innovative per pensare al lavoro e alle nuove professioni. Lo fa, all’interno di Spazio 35, attraverso una serie di azioni specifiche: un ciclo di incontri dedicati alla stesura e alla presentazione del portfolio d’artista; workshop e incontri con artisti professionisti tra i quali il famoso street artist padovano, Tony Gallo; l’assegnazione – mediante l’apposita call MAC#2 con scadenza il 10 maggio – di postazioni di co-lab in sostegno alla produzione artistica e artigianale giovanile.

PROGETTAZIONE E PRODUZIONE. MAC#2, in particolare, offrirà ai giovani selezionati: uno spazio allestito per la progettazione e la produzione, con un massimo di 10 postazioni lavoro assegnate a titolo gratuito presso lo Spazio 35 accessibile da fine maggio a settembre (con pausa estiva di massimo 3 settimane nel mese di agosto) tutti i giorni, dalle 10 alle 18; uno spazio di esposizione e vendita per i lavori realizzati da ciascun partecipante; un programma di incontri e workshop dedicati, che stimoleranno gli artisti nel percorso di ricerca; la possibilità di poter accedere gratuitamente ad una serie di servizi di consulenza offerti da professionisti, in collaborazione con Progetto Giovani e con enti partner del progetto tra i quali spicca Borgo Altinate di Ascom.

EVENTI. Ancora i giovani saranno i protagonisti, nel weekend del 17, 18 e 19 maggio, con una masterclass di teatro che si realizzerà in occasione del Festival Biblico in collaborazione con la compagnia Babilonia Teatri. Un’occasione unica per i giovani attori che affronteranno il tema del viaggio – tema ufficiale di questa edizione del festival – accompagnati da attori professionisti fino alla restituzione pubblica del lavoro svolto. Convegni, incontri pubblici o riservati, esposizioni e momenti informativi e di formazione, animeranno lo Spazio 35 per tutta la primavera e l’estate 2017, fino al consueto appuntamento settembrino del Padova Vintage Festival.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento