Navigli 2019, si parte il 3 aprile. Ma la terrazza va smontata

«Le terrazze rispettano tutti i termini di sicurezza perché sono state vagliate da ingegneri e tecnici specializzati - spiega il fondatore dei Navigli, Federico Contin - l'iter burocratico però si è dimostrato più complesso di quanto avevamo immaginato

Per un problema tecnico-burocratico gli organizzatori dell'edizione dei Navigli 2019 dovranno smontare le terrazze sul lungargine Piovego. In attesa di comprendere nei dettagli le norme di concessione dell'area e provvedere all'acquisizione di tutte le autorizzazioni necessarie, l'associazione ha deciso di procedere all'immediato smantellamento. L'operazione non condizionerà l'inaugurazione della manifestazione estiva, confermata per mercoledì 3 aprile. «Le terrazze rispettano tutti i termini di sicurezza perché sono state vagliate da ingegneri e tecnici specializzati - spiega il fondatore e gestore dei Navigli, Federico Contin - l'iter burocratico però si è dimostrato più complesso di quanto avevamo immaginato. Quindi, per rispettare tutte le norme previste, abbiamo deciso di procedere allo smantellamento in attesa di tutti i chiarimenti doverosi con Comune e Genio Civile, e per la buona armonia con le istituzioni». Aggiunge poi Contin: «Confidiamo che l'evasione delle pratiche avvenga in tempi rapidi, abbiamo provveduto a implementare le certificaizioni in più richieste». 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Blocco del traffico, come funziona: il vademecum con tutte le informazioni utili

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

Torna su
PadovaOggi è in caricamento