menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La ricerca: neonati subito "social" fin dalle primissime ore di vita

Uno studio dell'università di Padova mostra come un'esperienza anche minima di interazione sociale con un volto umano può essere sufficiente a stimolare un'attivazione nelle regioni corticali già appena nati

Una delle più importanti abilità del cervello umano è quella di elaborare in modo dettagliato tutte le informazioni che provengono dai membri della stessa specie. In molti anni di ricerca si è cercato di capire se questa specializzazione sia principalmente il risultato del nostro adattamento filogenetico o se il cervello si specializza sulla base delle continue stimolazioni sociali che riceve dall'ambiente circostante.

NEONATI GIÀ "SOCIAL". Uno studio dell'Università di Padova, a firma di Teresa Farroni, mostra come l'attivazione selettiva per gli stimoli sociali si correla con l'età del neonato, espressa in ore, e aumenta con l'esperienza a partire già dalle primissime ore di vita. Una esperienza anche minima di interazione sociale con un volto umano può essere sufficiente a stimolare un'attivazione nelle regioni corticali interessate fin dai primi momenti della nostra vita.

STIMOLI COMUNICATIVI. In questo studio, pubblicato su Scientific Reports (Nature), Teresa Farroni del Dipartimento di Psicologia dello Sviluppo e della Socializzazione dell'Università di Padova e Centre for Brain and Cognitive Development, Birkbeck, University of London, e il suo gruppo di ricerca, hanno misurato la risposta cerebrale in neonati (nei primissimi giorni di vita) durante la visione di video che rappresentavano diverse azioni umane o movimenti meccanici. Mentre è stata osservata una attivazione selettiva verso le azioni umane comunicative, come per esempio un volto che si muove di fronte al neonato, (nelle aree bilaterali della corteccia temporale posteriore), non si è rilevata alcuna attivazione quando venivano presentati stimoli non comunicativi (come per esempio un braccio umano che si muove o movimenti di altri oggetti dinamici).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento