Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

4000 No Vax bloccano il traffico, i vigili evitano lo scontro con gli automobilisti inferociti

Non è servito cambiare il percorso dei manifestanti (scortati anche oggi dai militanti di Forza Nuova), che hanno bloccato le auto in corso Milano creando innumerevoli disagi. C'è chi è sceso dai mezzi, intenzionato a raggiungerli per entrare in contatto, ma è stato bloccato dagli agenti della polizia locale. I commercianti: «Hanno cambiato il percorso. Qualcuno ci spieghi cosa è accaduto»

Anche oggi 18 settembre hanno sfilato circa 4000 manifestanti arrivati da tutta la Regione (nelle altre province venete al massimo si sono presentati in 400) per gridare il loro «No al Green Pass» ed esprimere il loro dissenso nei confronti dei provvedimenti del Governo, sempre più duri e diretti verso l'obbligatorietà. Stavolta però hanno dovuto cambiare percorso, obbligati dalla Questura dopo le proteste dei commercianti di via Roma e delle piazze. Sono partiti dalla stazione, per chiudere a piazza Mazzini, ma percorrendo via San Fermo e Ponte Molino (e non solamente viale Codalunga, come previsto inizialmente), interrompendo il traffico e facendo inferocire gli automobilisti e gli autisti dei mezzi pubblici, rimasti in coda per più di un'ora (vedi gallery). E' servito l'intervento degli agenti della polizia locale per trattenere gli automobilisti ed evitare che raggiungessero il corteo. Alcuni di loro, infatti, hanno abbandonato le proprie auto con l'intenzione di provare a scontrarsi con i manifestanti, che nel frattempo non si sono accorti di quello che accadeva alle proprie spalle e hanno continuato a marciare. Anche i commercianti si sono fatti sentire: «Hanno cambiato il percorso. Non erano questi gli accordi con Prefettura e Questura e ora dovranno spiegarci il perchè» commenta Massimiliano Pellizzari, presidente di Acc. Come da tradizione, alla manifestazione si è presentato anche un nutrito gruppo di esponenti di Forza Nuova ed è apparsa qualche bandiera del Leòn, che sicuramente non avrà fatto piacere al governatore Luca Zaia, strenuo difensore del vaccino e sulla linea di Draghi per ciò che riguarda il Green Pass. Proprio Zaia è stato recentemente minacciato da chi poi partecipa alle manifestazioni come quella di oggi. E' la nona consecutiva da luglio fatta di sabato, e i cittadini, i turisti e i commercianti, durante il tragitto hanno espresso tutto il loro malessere nei confronti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

4000 No Vax bloccano il traffico, i vigili evitano lo scontro con gli automobilisti inferociti

PadovaOggi è in caricamento