Cronaca

Nomade accusata di furti a Padova Vicenza per 100mila euro: assolta

La 34enne S.M., residente nel campo nomadi di Cadoneghe, era stata ritenuta colpevole di 18 furti ai danni soprattutto di donne anziane. Le prove video-fotografiche, però, non hanno trovato conferma in aula

Era accusata di 18 colpi, compiuti con due complici, tra il Padovano e il Vicentino, per un bottino, non indifferente, di 100mila euro. Le prove, sia foto che video, non avrebbero, però, trovato riscontro, e il giudice ha assolto S.M., nomade 34enne, residente nel campo di Cadoneghe.

FURTI AI DANNI DI ANZIANE. Secondo l'accusa, come riporta Il Giornale di Vicenza, la 34enne avrebbe preso di mira anziane signore per attuare un ben noto raggiro: una volta conquistata la fiducia delle vittime, la donna si sarebbe fatta mostrare dove tenessero i preziosi e il denaro, che, puntualmente, sarebbero spariti con la ladra.

LE PROVE NON REGGONO: ASSOLTA. Grazie ai sistemi di sorveglianza, le forze dell'ordine avevano raccolto numerose prove video-fotografiche che avevano portato al riconoscimento e alla denuncia della nomade. Le stesse, però, non avrebbero retto in aula.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nomade accusata di furti a Padova Vicenza per 100mila euro: assolta

PadovaOggi è in caricamento