Cronaca Pontevigodarzere

"Non ho i soldi, non pago", tassista fa dietrofront e lo porta in questura

Sabato notte si è fatto accompagnare da Pontevigodarzere a Monselice. Quando è stata ora di smontare ha spiegato al conducente di non poter pagare la corsa. L'autista lo ha consegnato alla polizia: denunciato

Voleva fare il furbo, forse credeva di farla franca, ma così non è stato per un 26enne milanese, montato su un taxi a Pontevigodarzere sabato notte. Il giovane, come riportano i quotidiani locali, si sarebbe fatto accompagnare dal conducente fino a Monselice, salvo poi, a fine corsa, confessare: "Non ho i soldi, non pago".

DRITTO IN QUESTURA. L'autista non si sarebbe fatto impietosire né tantomeno avrebbe dato in escandescenza, semplicemente avrebbe fatto dietrofront, dritto dritto, passeggero a bordo, fino alla questura di Padova. Lungo il tragitto, il tassista ha incrociato una volante della polizia, attirando l'attenzione degli agenti che hanno accompagnato il milanese fino agli uffici di Prato della Valle, dove è scattata la denuncia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non ho i soldi, non pago", tassista fa dietrofront e lo porta in questura

PadovaOggi è in caricamento