menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Guardia di Finanza

Guardia di Finanza

Nes, giallo dei 30 milioni spariti Perquisizioni anche a Padova

Si allunga alla città euganea il raggio dei controlli della Finanza per venire a capo del misterioso ammanco nel caveau dell'azienda di vigilanza e trasporto valori del gruppo trevigiano

C'è anche Padova fra le sedi delle filiali della North East Services perquisite dalla Guardia di Finanza nell'ambito delle indagini sul buco da 30 milioni registrato nelle casse dell'azienda trevigiana di vigilanza e trasporto valori.

SOLDI SPARITI DAL CAVEAU. In tutte le filiali e le partecipate si cercando indizi sul tesoro sparito dal caveau della Nes a Silea, soldi che sarebbero stati affidati alla società trevigiana per la maggior parte da Banca Intesa, Veneto Banca e Poste Italiane, che ora reclamano il conto. Ma le prime segnalazioni di ammanchi assumono sempre più i contorni della punta di un iceberg, il debito potrebbe infatti espandersi ad altri istituti di credito. Dove è finito il denaro trasportato nella fortezza di Silea dai furgoni portavalori della North East Services? La procura di Treviso ha aperto un fascicolo per furto pluriaggravato, ma non vi sono ancora indagati né provvedimenti di sequestro. Gli investigatori stanno vagliando più di una pista: c'è l'ipotesi che il denaro possa essere stato materialmente rubato dal caveau, oppure potrebbe trattarsi di un errore "burocratico" - e in questo caso i soldi potrebbero semplicemente trovarsi in un'altra sede della Nes - ed esiste infine la possibilità che quei 30 milioni (ma potrebbero essere molti più) siano stati drenati dall'interno e utilizzati dall'azienda stessa con finalità proprie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento