Nove ambulanze per il Suem 118, siglato accordo fra Usl 6 Euganea e Croce Verde

L’intesa, firmata dal presidente della Pia Opera Carlo Bermone e dal dg Domenico Scibetta è arrivata al termine di una lunga preparazione tecnica

Siglato il nuovo accordo per il servizio Suem 118 tra Azienza Ulss 6 Euganea e Croce Verde Padova: il documento, firmato dal presidente della Pia Opera Carlo Bermone e dal direttore generale dell’Ulss Domenico Scibetta, prevede che Croce Verde Padova metta a disposizione 9 ambulanze, di cui 2 a Padova, 2 a Piove di Sacco per 24 ore al giorno, e ancora 2 ad Albignasego e Tencarola-Selve di Teolo per 17 ore al giorno, con 3 riserve pronte 24 ore al giorno. L’accordo, che sarà in vigore per 5 anni e interviene a sostituire il precedente, durato 14 anni, introduce significative novità, a partire dall’inserimento di attrezzature innovative che trasformano le ambulanze in unità di soccorso avanzato.  Le 9 ambulanze di emergenza di Croce Verde – che gestisce anche tutti i servizi di trasporto sanitario ordinario della Usl 6 Euganea - vanno a coprire aree non servite da Croce Rossa.

NUOVO PERSONALE.

E’ inoltre prevista la presenza di infermieri professionali qualificati per la gestione delle emergenze nelle ambulanze di Padova e Albignasego: per questa ragione nei prossimi mesi Croce Verde Padova recluterà almeno 12 infermieri in supporto ai servizi di emergenza della Centrale Operativa Suem. Il Presidente Bermone e il dg Scibetta hanno siglato l’accordo nella mattinata di venerdì 22 dicembre, dopo una lunghissima trattativa condotta secondo le direttive regionali, che hanno obbligato gli operatori ad acquisire l’accreditamento regionale con caratteristiche analoghe a quelle delle strutture sanitarie. Croce Verde mette a disposizione dell’accordo 9 veicoli nuovi tipo A (6 effettivi e tre riserve) omologati a doppia porta nuovi, già acquistati nel 2016 e 2017, tutti uguali e attrezzati secondo le specifiche del Creu (Centro Regionale Emergenza ed Urgenza) e della Centrale Operativa Suem.

RISPARMIO.

I vantaggi per il sistema sanitario padovano sono enormi: milioni di euro risparmiati all’anno. Negli orari festivi e notturni il servizio è quasi interamente svolto da personale volontario di Croce Verde, che opera gratuitamente a favore del sistema sanitario nazionale e, oltre a garantire un notevole risparmio in termini economici, assicura uno standard di servizio che nessun sistema costituito solo da lavoratori dipendenti può garantire, perché alla professionalità si affianca l’attenzione alla persona che caratterizza chi decide di spendersi gratuitamente per gli altri.Croce_Verde_Firma_accordo_da_sx_Carlo_Bermone_Domenico_Scibetta-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Blocco del traffico, come funziona: il vademecum con tutte le informazioni utili

  • Giro d'Italia: la tappa del 22 maggio 2020 avrà l'arrivo a Monselice

Torna su
PadovaOggi è in caricamento