menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Padova-Mestre, le 22 corse in più arrivano a sorpresa: treni deserti

Il tante volte annunciato servizio ferroviario metropolitano regionale è partito lunedì 8 settembre. 8 nuovi convogli e 11 corse all'andata e al ritorno. La notizia, i pendolari, disorientati, l'hanno appresa sul posto

Non se ne sapeva nulla, ma la sorpresa farà contenti molti. Da lunedì 8 settembre, infatti, come riportano i quotidiani locali, la vita dei pendolari, almeno sulla tratta Padova-Mestre, sarà senz'altro più semplice: otto nuovi treni modello "Stadler" (svizzero), 22 corse aggiuntive (11 all'andata e 11 al ritorno), fermate intermedie (a Ponte di Brenta, Vigonza, Dolo, Mira e Mestre), duecento posti, pulizia e aria condizionata. Il nuovo servizio, a quanto pare non adeguatamente pubblicizzato, è il primo esemplare del tanto atteso Sfmr, il servizio ferroviario metropolitano regionale.

PASSEGGERI IGNARI. Il presidente del Veneto, Luca Zaia, avrebbe già contattato Trenitalia, alla luce della mancata informazione sui nuovi servizi resi operativi dalla Regione. La frequenza delle corse, infatti, ha lasciato non poco di stucco gli abitués della tratta. Un piacevole cambiamento, senz'altro, visto che, almeno in questo primo periodo, i viaggiatori avranno a disposizione un treno ogni dieci minuti. Peccato che la novità sia passata sotto silenzio, e il primo giorno, sui nuovi treni, non sia salito quasi nessuno. Convogli quasi deserti, fatta eccezione per pochi confusi, montati a bordo quasi per caso.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento