menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il commissario Penta e l'area in cui dovrebbe sorgere il nuovo ospedale a Padova Est

Il commissario Penta e l'area in cui dovrebbe sorgere il nuovo ospedale a Padova Est

Nuovo ospedale a Padova Est, il commissario Michele Penta: "Non so se posso firmare"

Venerdì, al tavolo in Regione, proporrà il quesito sulla natura giuridica dell'atto che dovrebbe approvare: essendo commissario prefettizio, ha poteri solo sull'ordinaria amministrazione

Mentre per venerdì il presidente della Regione, Luca Zaia, ha convocato il tavolo istituzionale per "l’esame, approvazione e sottoscrizione dell’Accordo" per la realizzazione del nuovo ospedale a Padova Est, arriva dal neo commissario prefettizio Michele Penta - che ha preso il comando di palazzo Moroni dopo la caduta dell'amministrazione Bitonci - un primo indugio.

NUOVO OSPEDALE: Tutti gli articoli sul tema

ATTO ORDINARIO O POLITICO? I dubbi che pone Penta sono di natura tecnico-giuridica. Essendo lui commissario prefettizio, può infatti gestire tutta quella che è l'ordinaria amministrazione, ma non ciò che rappresenta più un indirizzo politico. Al tavolo in Regione, Penta proporrà quindi il quesito sulla natura giuridica dell'atto che dovrebbe approvare. La situazione a palazzo Moroni è infatti ancora in divenire: il consiglio comunale è stato sospeso, ma non è stato ancora sciolto dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella che poi nominerà il commissario straordinario (che non avrebbe più i limiti del prefettizio), che potrebbe, ma non è automatico, essere anche lo stesso Penta.

CONSIGLIO PROVINCIALE. Intanto, giovedì pomeriggio, si riunisce il consiglio provinciale. All'ordine del giorno, la discussione della "delega al presidente alla sottoscrizione" dell’accordo sul nuovo ospedale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento