menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo Ospedale, quale futuro? Giordani esclude un ritorno al sito di Padova Ovest

Il fututo della nuova struttura ospedaliera rimane una grande incognita. Nuovo intervento del sindaco sulla questione: "Ogni progetto ha la sua epoca e il suo contesto"

Il tempo passa e la situazione non cambia. L'affaire "Nuovo Ospedale" continua ad essere un nodo cruciale per la città del Santo. Se ne parla da sette anni, varie ipotesi sono state formulate e con l'insediamento della nuova Giunta Giordani sono parsi saltare gli accordi preesistenti. Sergio Giordani e Arturo Lorenzoni in campagna elettorale avevano sostenuto con forza la soluzione "nuovo su vecchio", ovvero ristrutturare profondamente step by step gli attuali edifici dell'Azienda ospedaliera. Idea che si è recentemente evoluta in "nuovo vicino a vecchio": costruire da zero due grattacieli tra un polo e l'altro dell'attuale cittadella sanitaria di via Giustiniani.

PADOVA OVEST.

Sulla questione giovedì è intervenuto nuovamente il sindaco Sergio Giordani: "L'idea di tornare a collocare un Polo Ospedaliero nell'area di Padova Ovest non è minimamente nel novero delle ipotesi che fa la nostra Amministrazione, la quale, con me, resta molto convinta della bontà di sviluppare un nuovo moderno Ospedale a partire dal sito attuale. Ogni progetto ha la sua epoca e il suo contesto. Oggi è, a mio avviso, inimmaginabile un ritorno a questa ipotesi". ha spiegato il primo cittadino.

ZAIA-GIORDANI.

"Quanto ai miei rapporti con Luca Zaia, sono cordiali e corretti come deve essere tra il Sindaco di Padova e il Governatore del Veneto. Abbiamo avuto contatti telefonici, ma non si sono tenuti incontri, in particolare il tema Ospedale sarà trattato di persona e nelle forme dovute entro i tempi utili a rispettare le scadenze che ho indicato negli scorsi giorni". Quindi il futuro del Nuovo Ospedale di Padova rimane ancora avvolto nel mistero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Politica

Il neo Presidente Masin: «Natura e turismo, così immagino il Parco Colli. Essere cacciatore non è in antitesi con questo ruolo»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento