rotate-mobile
Cronaca

Nuovo ospedale, è ufficiale: si farà a Padova Ovest perché c'è più spazio

Le commissioni tecniche hanno ufficializzato oggi a palazzo Balbi la decisione sulla collocazione del nuovo nosocomio cittadino in zona stadio rispetto all'altra opzione in zona Brusegana-ospedale dei Colli

Adesso è ufficiale, dopo le prime indiscrezioni, oggi è arrivato il responso tanto atteso delle commissioni tecniche istituite dalla Regione per la realizzazione del nuovo ospedale di Padova.

VINCE PADOVA OVEST. Sarà l'area di Padova Ovest, quella vicina allo stadio Euganeo e fortemente sostenuta dal sindaco Flavio Zanonato, ad ospitare il futuro nuovo nosocomio della città. Scartata dunque l'altra ipotesi sul tappeto, quella sostenuta dalla Provincia in quanto già di proprietà di quest'ente, in zona Brusegana-ospedale dei Colli.

PIÙ GRANDE ANCHE PER SVILUPPO ULTERIORE. L’istruttoria effettuata in relazione alle due aree ha evidenziato alcune importanti caratteristiche che hanno fatto pendere l’ago della bilancia su Padova Ovest. Sul piano dell’indice di edificabilità è emerso ad esempio che la zona prescelta presenta un parametro dimensionale più adatto anche in prospettiva futura, potendo assicurare un eventuale ulteriore sviluppo nel tempo. Inoltre, l’area di Brusegana, più limitata nella sua estensione, avrebbe richiesto concentrazioni edilizie maggiori rispetto a quelle già oggi esistenti all’attuale ospedale di Padova.

LA QUESTIONE ESPROPRI. L’onere economico derivante dai necessari espropri è stato approfonditamente valutato, concludendo peraltro che la notevole dimensione dell’area di Padova Ovest offre fin da subito un’ampia gamma di soluzioni progettuali anche in relazione alla quantità di spazio da destinare alle attrezzature, al verde, ai parcheggi ed a tutti i servizi che afferiscono all’opera; inoltre, l’evenienza che in futuro possano essere promossi ulteriori interventi a favore di strutture integrate (formazione, ricerca, residenziali di assistenza, riabilitative o altro) rende l’area particolarmente apprezzabile anche alla luce di eventuali successivi ampliamenti realizzabili sui terreni circostanti.

IL NODO VIABILITÀ. Particolare attenzione è stata posta anche agli aspetti infrastrutturali delle due aree valutate. Secondo i tecnici, Padova Ovest risulta inserita in una logica di pianificazione infrastrutturale in parte già realizzata, mentre nel caso di Brusegana-Ospedale dei Colli gli imprescindibili interventi viabilistici di raccordo e di accesso ridurrebbero la superficie disponibile e sarebbero condizionati dallo stato di fatto del contesto urbanistico esistente.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo ospedale, è ufficiale: si farà a Padova Ovest perché c'è più spazio

PadovaOggi è in caricamento