menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo Ospedale, si va verso il doppio polo: lunedì Padova Est al vaglio della Regione

Giovedì si è riunita la commissione e sono state esaminate le opzioni su San Lazzaro, ospedale dei Colli e stadio Euganeo, con la prima che sembra quella più percorribile

Lunedì prossimo è in programma un tavolo politico a Venezia sul nuovo ospedale di Padova e le questioni che verranno portate al presidente Luca Zaia sono diverse. L’idea del doppio nosocomio, quello che consentirebbe di mantenere 900 posti al Giustiniani, con un nuovo polo della ricerca a Padova Est porta con sé un nodo politico: le aree di San Lazzaro vanno pagate tra i 25 e i 30 milioni. Come riportano i quotidiani locali, nel tavolo tecnico di giovedì si sarebbe giunti comunque alla conclusione che la zona più indicata è quella di Padova Est.

LA RIUNIONE

Nella riunione della commissione sono state scintille tra le diverse parti in causa. In primis la Provincia che vuole posizionare il nuovo polo in zona Colli. Poi c’è l’asse Comune-Università che punta alle zone di San Lazzaro o a quella vicina allo stadio Euganeo. Da Zaia lunedì il direttore generale dell’azienda ospedaliera Luciano Fior presenterà le tre aree deputate a ospitare il policlinico universitario e poi lo scettro passerà alla politica che dovrà decidere il destino del nuovo ospedale. Per ora la scelta sembrerebbe ricadere su Padova Est perché già disponibile e con le varianti al piano urbanistico già tracciate. L’incognita è il costo della zona, che la Regione non sembra disposta a pagare, dato che con la precedente amministrazione sarebbe arrivata gratuitamente. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento