Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Porta Trento Nord / Via Eugenio Ruspoli

Montà, accampamento abusivo nella vecchia casa del casellante

Giovedì mattina, polizia e polfer hanno sorpreso 8 tunisini nell'abitazione in disuso di via Ruspoli, in zona Montà a Padova. Si tratta di giovani clandestini tra i 19 e i 20 anni, più un minore di 16 anni: denunciati

Avevano occupato abusivamente la vecchia casa disabitata del casellante a Montà. Otto persone, tra cui un minore, sono state sorprese giovedì mattina dagli agenti delle Volanti, intervenuti insieme ai colleghi della polizia ferroviaria per un sopralluogo.

L'ACCAMPAMENTO ABUSIVO. La sera precedente, una pattuglia della polfer aveva notato dei giovani nordafricani al casello ferroviario di via Ruspoli. Giovedì, i poliziotti hanno trovato la finestra dell'abitazione, ormai in disuso, sfondata. All'interno otto tunisini, che avevano riadattato l'area facendone un giaciglio di fortuna.

DENUNCIATI. Si tratta di sette giovani tra i 19 e i 20 anni, e di un minorenne di 16, tutti irregolari in Italia. I ragazzi sono stati identificati e denunciati per invasione e occupazione abusiva di terreni, e perché clandestini. Quattro sono stati mandati al Cie di Caltanissetta. Per tre di loro invece è scattato l'ordine di espulsione del questore. Il provvedimento non è stato adottato invece per il 16enne, in quanto minore. Il personale ferroviario ha risigillato l'immobile del casello.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montà, accampamento abusivo nella vecchia casa del casellante

PadovaOggi è in caricamento