rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Cronaca

Omicidio nelle Filippine: freddato l'imprenditore padovano Andrea Guarniero

Due sicari sono entrati nella sua casa che condivide con la moglie e con i due figli, freddandolo. L'uomo si era trasferito a Dauin dove svolgeva l'attività di immobiliarista

E' stato assassinato nella sua abitazione a Dauin nelle Filippine Andrea Guarniero, classe 1975, che da qualche anno si era trasferito all'estero dopo aver vissuto da sempre nel padovano. Due uomini sono entrati in casa e gli hanno sparato verso le 17.30 locali, l'1 di notte in Italia. Le autorità locali hanno informato i carabinieri che hanno avuto il triste compito di dirlo al fratello Daniele, proprietario della Multichimica di Mestrino.

L'omicidio

Stando a quanto ricostruito improvvisamente, e per ragioni al momento sconosciute, i due sicari l'hanno freddato un una serie di colpi di pistola. L'uomo si era trasferito nel 2014: mollata parte dell'azienda di famiglia si era buttato nel mercato immobiliare locale. Proprio su questo punto stanno indagando gli inquirenti: l'impressione è che si tratti di un'esecuzione di stampo "mafioso". L'uomo era sposato con una donna filippina e aveva un figlio di 8 anni.

Le reazioni

Davide Guarniero, il fratello della vittima, è molto conosciuto in città e a Mestrino dove la sua azienda conta una 30ina di dipendenti, sconvolti da quanto accaduto. Andrea aveva lavorato dal 1998 alla Multichimica fino al 2014, quando ha scelto di trasferirsi nel paese natale della moglie. Tutti lo ricordano come un grande lavoratore: l'ultima volta che era stato visto a Padova risale alle scorse vacanze natalizie.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio nelle Filippine: freddato l'imprenditore padovano Andrea Guarniero

PadovaOggi è in caricamento