menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio lungo l'argine del Po, la vittima lavorava in un bar a Padova

Il ritrovamento del cadavere venerdì pomeriggio a Canaro, in provincia di Rovigo. Si tratta di Antonio Piombo, 61enne. La zona dove è stato rinvenuto il corpo è nota per essere teatro di appuntamenti a luci rosse, principalmente omosessuali

Freddato da due colpi di pistola sull'argine del Po a Canaro, fra Garofolo e Polesella, in provincia di Rovigo. È morto così Antonio Piombo, 61enne di Ceregnano (Rovigo). L'uomo lavorava in un bar della stazione di Padova. Il cadavere è stato rinvenuto venerdì pomeriggio da un pescatore.

DELITTO PASSIONALE. Da una prima ricostruzione gli investigatori ritengono che il cadavere sia stato trascinato dall'argine verso la zona golenale, tragitto nel quale sono state rinvenute tracce di sangue. Trovato anche un bossolo di pistola semi automatica, calibro 7.62. La zona dove è stato rinvenuto il cadavere è nota per essere teatro di appuntamenti a luci rosse, principalmente omosessuali, pertanto i carabinieri sembrano indirizzati verso una pista passionale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento